Fiere e abusivi, parapiglia in corso Matteotti. Ambulante aggredito

L'ambulanza aggredito alle fiere di San Settimio 25/09/2016 - Se i primi due giorni delle fiere di San Settimio sono filate senza problemi, l'ultimo giorno è scoppiato il caos lungo corso Matteotti.

Purtroppo al centro del parapiglia di domenica pomeriggio ci sono gli abusivi e un ambulante regolare è stato aggredito. L'uomo alla vista di un bel gruppo di extracomunitari che allestivano teli con merce contraffatta di fronte alla sua bancarella, si è avvicinato per allontanarli. La reazione degli abusivi, almeno 8, è stata violenta: lo hanno accerchiato e spintonato, è volato qualche pugno, di fronte agli occhi increduli della gente. È stato l'intervento di un altro ambulante che lo ha soccorso, a porre fine alla violenza, con l'arrivo della polizia locale, di carabinieri e della guardia finanza.

Inevitabile lo sfogo dell'ambulante con le forze dell'ordine accorse sul posto.

E proprio mentre la municipale cercava di bloccare diversi abusivi, ci sono stati attimi di tensione e qualche preoccupazione per chi passeggiava per le fiere, bambini compresi. Il problema che, come già detto dall'amministrazione alla vigilia di San Settimio, gli interventi della polizia per cacciare gli abusivi possa mettere in pericolo l'incolumità dei cittadini per la reazione che si scatena in mezzo alla gente, si è purtroppo mostrato.

Nessuno si è ferito, però ci ha rimesso un ambulante che ha solo cercato di difendere la sua categoria di commerciante che paga regolarmente per esercitare la sua attività.

L'uomo è stato medicato dalla Croce Rossa e fortunatamente non ha riportato ferite gravi.

È invece di sabato sera una lite scoppiata stavolta tra i soli abusivi, sempre per il corso, tra chi voleva accaparrarsi il posto migliore. L'intervento della task force di polizia locale e forze dell'ordine ha subito sedato il disordine e fatto sgoberare gli abusivi violenti. Una volta allontanati gli agenti, però, gli abusivi sono tornati a proporre la merce sul marciapiede a chi - è ce ne sono - fa acquisti di merce contraffatta.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2016 alle 22:43 sul giornale del 26 settembre 2016 - 3803 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, abusivi, fiere, cristina carnevali, san settimio, articolo, ambulante aggredito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBAa


Viene da chiedersi: perché non viene sequestrata la merce visto che sono venditori abusivi? Si ha l'impressione dell'impotenza delle forze dell'ordine di fronte ad un fenomeno che assieme alla crisi economica rischia di soppiantare anche una tradizione come le fiere. Chi le ha vissute qualche decennio fa ricorderà che erano ben altra cosa anche in termini di presenze degli stessi commercianti! Un ultima battuta va a coloro che facevano acquisti dagli abusivi. È comprensibile l'effetto prezzo ma così non si fa altro che alimentare il circolo vizioso dell'illecito.

angelo pagliarani

26 settembre, 15:11
le fiere di 20 anni fa erano fatte di abusivi!