Apnea: a Fabriano argento di squadra per il Monsub. Oro della giovane Martina Palmucci

4' di lettura 26/11/2016 - A Fabriano, sabato 19 e domenica 20 novembre, si sono svolti i Campionati Italiani Invernali di Apnea Indoor – organizzati da Asso Sub Fabriano Diving in collaborazione con Monsub Jesi.

All'evento hanno partecipato 18 squadre provenienti da tutta Italia e oltre 100 atleti, alcuni di fama internazionale come Alessandro Zacheo, Michele Tomasi, Mauro Generali, Tiziana De Giulio e Livia Bregonzio. I partecipanti si sono sfidati in quattro diverse specialità: statica, DNF – dinamica senza attrezzi –, DYN e DYN MONO – dinamica con attrezzi (pinne e monopinna).

Monsub Jesi si è aggiudicata l’argento a questi Campionati italiani, seconda solo alla Blueworld di Cagliari, mettendo in campo venti atleti e conseguendo ottimi risultati in tutte le specialità.

Per la statica femminile Diana Duca ha conquistato la medaglia d’argento rimanendo in apnea per 4’ e 22’’, mentre l’oro e il bronzo se lo sono aggiudicate rispettivamente Delia Sebelin, di H2BO, e Rosa Giannoccaro, dell’Asti Blu. Per la statica maschile Carlo Brecciaroli si è piazzato al terzo posto con 6’ e 1’’, preceduto solamente da Roberto Gallesio dell’Asti Blu, al secondo posto, e da Mauro Generali di H2BO, al primo.

In terza categoria maschile per il Monsub Jesi Vincenzo Maria Scrima ha conquistato un oro nella specialità DNF, Andrea Medici un oro in DYN e un bronzo in DNF. Ottimo risultato anche per Sergio Soffritti in dinamica senza attrezzi.

Nella prima categoria femminile in dinamica senza attrezzi il podio si tinge del giallo jesino con Martina Palmucci, che si è aggiudicata l’oro, e Tiziana Baldini, il bronzo, al secondo posto è salita la giovanissima Yara Espis di Blueworld Cagliari. Invece nella specialità con attrezzi si è guadagnata il primo posto Delia Sebelin, di H2BO, seguita da Yara Espis di Blueworld e da Martina Palmucci di Monsub Jesi.

Nella prima categoria maschile in dinamica senza attrezzi sul gradino più alto del podio è salito Patrick Fontana, di H2BO, al secondo e al terzo posto rispettivamente due grandi atleti del Monsub Jesi, il presidente Andrea Curzi e Francesco Artegiani. Nella specialità due pinne Ricci Claudio, di Sub Tridente Pesaro, ha conquistato l’oro, Colluccio Roberto, di H2BO, si è aggiudicato l’argento e Francesco Artegiani, di Monsub Jesi, il bronzo.

Matteo Sbaffi, con 125,00 m., ha conseguito il miglior risultato nella specialità DYN - monopinna maschile della Monsub a questi Campionati.

Per l’élite femminile in dinamica monopinna si è piazzata al primo posto Macellotta Maja di Agonismo Sub Torino, al secondo posto abbiamo visto salire il grande capitano della squadra Monsub Jesi Diana Duca, dopo di lei Battolu Sara di Blueworld Cagliari. Per l’élite maschile in dinamica con attrezzi due pinne sul gradino più alto è salito il campione nazionale Alessandro Zacheo, di Just Apnea Bari, al secondo posto la punta del Monsub Jesi Dario Gattini, al terzo posto Scaburri Emiliano di Asti Blu. Al termine dei Campionati la F.I.P.S.A.S. ha voluto ringraziare con un attestato un grande atleta e un grande uomo che oggi il Monsub può vantare, Luigino Ceppi, a cui è stato riconosciuto l’impegno e la passione dimostrati nei confronti della disciplina dell’Immersione in Apnea.

Questo evento è stato fortemente voluto da Leonardo Corrieri, Presidente di Assosub Fabriano per promuovere nella sua città questa disciplina meravigliosa ed è stato realizzato grazie alla esperta collaborazione con Carlo Brecciaroli, coordinatore di zona per l’apnea agonistica F.I.P.S.A.S., e il club Monsub di Jesi tutto. La tradizione agonistica del Monsub nasce con le primissime competizioni di apnea organizzate dalla F.I.P.S.A.S. nel 2003 per salire subito alla ribalta nazionale l’anno successivo con il bronzo conquistato da Brecciaroli nella statica del Campionato Italiano Assoluto di Roma 2004. Da allora una storia continua di soddisfazioni coordinate prima dal mentore Stefano Della Fortuna e dall’allenatore Pietro Aresta e successivamente dal responsabile per l’apnea Emanuele Pierella e il tecnico Gian Luca Santarelli.

Ma il cuore pulsante del Monsub erano e sono gli atleti che si allenano tutte le settimane affiatati come un vero gruppo di amici. Il presidente Andrea Curzi è molto contento del lavoro di squadra dei suoi atleti ma anche di tutti i soci che in questi due giorni hanno offerto il loro tempo gratuitamente per dare vita allo staff della manifestazione, lavorando in perfetta sintonia di squadra con tutti gli amici di Fabriano. Il nostro principale supporter Oleificio Mosci ha infine voluto contribuire donando una bottiglia del suo olio a tutti i primi atleti saliti sui podi, spedendo così nelle loro città di origine un po’ del sapore marchigiano di qualità.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2016 alle 00:12 sul giornale del 28 novembre 2016 - 1923 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, monsub club, apnea dinamica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDWr





logoEV