Torna il Festival cameristico della Val d'Esino

19/04/2017 - Si apre in primavera l’edizione 2017 del Festival Cameristico della Val d’Esino, un appuntamento che rimane unico tra le iniziative culturali nell’arco dell’anno, per le sue caratteristiche musicali.


Giunto alla XV edizione, e sostenuto attivamente, fin dall’esordio, dal Comune di Jesi, il Festival ha finora coinvolto complessivamente 21 Amministrazioni Comunali del territorio della valle, proponendo ben 135 concerti tenuti da musicisti professionisti, provenienti da tutte le regioni italiane e dall’estero. In quindici anni si sono esibiti per il Festival 153 esecutori, artefici di prim’ordine del panorama strumentale nazionale ed internazionale, all’interno dei più bei teatri della zona, e in chiese e abbazie di grande interesse artistico, storico e spirituale.

La manifestazione musicale si è sempre avvalsa, nell’organizzazione logistica, della preziosa collaborazione della Fondazione Pergolesi – Spontini di Jesi, che ha operato con esperienza e basilari capacità finalizzate alla miglior realizzazione dei vari eventi cameristici.

La programmazione musicale ha sempre cercato di coniugare valide proposte artistiche in relazione alle limitate risorse finanziarie disponibili, parzialmente integrate dal libero contributo, oltre che di amici e collaboratori, dal pubblico presente alle serate musicali, che ha dimostrato la giusta sensibilità al fine di tener vivo un progetto culturale andato rinforzandosi nel consenso, anno dopo anno.

Da sottolineare infine che tutti i concerti presentati al Festival, siano stati ad ingresso gratuito.

L’edizione 2017 del Festival avrà il suo esordio il 28 aprile, alle ore 21, al Teatro Moriconi di Jesi, con la performance del trio di chitarre composto da Massimo Agostinelli, Davide Di Ienno, Eugenio Caronna, con musiche di von Call, Haydn, Albeniz. Sempre al Teatro Moriconi il 23 maggio sarà la volta del tenore Luca Bodini, con un recital di musiche cameristiche e operistiche tra le più note, accompagnato al pianoforte da Donato Giupponi.

A seguire, il 26 maggio, nella stessa sede del Moriconi, l’affiatato Duo pianistico “Maclè”, composto da Sabrina Dente e Annamaria Garibaldi, che presenteranno un impegnativo programma con musiche di Brahms e Rachmaninoff.

Il 27 maggio, al Museo cittadino di Ostra Vetere, saranno di scena la cantante Alessia Martegiani e il chitarrista Maurizio Di Fulvio, con un collage di musiche del primo Novecento europeo.

Chiuderà il Festival il concerto ad Agugliano, nella Chiesa di Sant’Anna, il 21 giugno, giornata della musica: sarà una serata dedicata alla chitarra dell’Ottocento, con strumenti d’epoca a cura di Antonio Aprile, e quella del Novecento, con Giacomo Parimbelli e Massimo Agostinelli.

Tutte le serate musicali saranno ad ingresso libero.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2017 alle 15:59 sul giornale del 20 aprile 2017 - 1039 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIBf