Al via la campagna raccolta fondi della Fondazione Pergolesi, video originale per #iostoconpergolesi

21/04/2017 - Cinque bambini scorrazzano in palcoscenico e tra le poltrone rosse del Teatro Pergolesi di Jesi. Giocano a nascondino, cantano e ballano, in un teatro che è di tutti e per tutti.

Con queste immagini, accompagnate dallo slogan “Oggi e… per le generazioni future… sostieni con orgoglio il Teatro Pergolesi”, prende il via la campagna #iosostengoilPergolesi in scena a Jesi dal 1798. La promuove la Fondazione Pergolesi Spontini per far conoscere obiettivi e modalità della raccolta fondi 2017.

Il Teatro Pergolesi di Jesi è uno dei 29 Teatri Italiani di Tradizione (l’unico in una città non capoluogo di provincia), sede di una importante stagione lirica e del Pergolesi Spontini Festival, uno dei 31 festival riconosciuti e sostenuti dal Ministero dei Beni delle Attività culturali e del Turismo. Cuore di un’intensa attività artistica e culturale, è gestito dalla Fondazione Pergolesi Spontini, una azienda culturale di produzione e servizi per il territorio, con circa 330 giorni di attività all’anno, 50 mila spettatori e oltre 100 spettacoli, tra appuntamenti d’opera, concerti, prosa, teatro ragazzi, danza e circo contemporaneo. L’attività spazia dalla musicologia alla produzione lirica, dalla didattica alla formazione professionale, mentre nel laboratorio di scenografia la tradizione artigianale si affianca alle nuove tecnologie multimediali applicate allo spettacolo dal vivo e non solo.

Pensionati, impiegati, operai, artigiani, liberi professionisti, artisti, insegnanti, dirigenti, amministratori pubblici, manager e imprenditori… tutti possono diventare Sostenitori del Teatro Pergolesi di Jesi, attraverso Art Bonus, 5x1000, sponsorizzazioni, membership e lasciti.

L’Art Bonus è uno dei più interessanti strumenti per sostenere l’arte e la cultura della propria città risparmiando al tempo stesso sulle tasse. Si tratta di un provvedimento emanato dal Governo (Legge 106 del 29/07/14) per favorire il mecenatismo culturale e consiste nel concedere importanti benefici fiscali sotto forma di credito d’imposta del 65% a chiunque, società di capitali o persona fisica, effettui donazioni in denaro a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. I Teatri di Tradizione come il Teatro Pergolesi possono essere soggetti beneficiari dell’ART BONUS.

Si può inoltre devolvere il proprio 5 per mille dell’IRPEF per sostenere le attività culturali della Fondazione Pergolesi Spontini. Un gesto che non costa nulla e che non è in conflitto con la destinazione dell’8 per mille o del 2×1000 riservato alle associazioni culturali perché potranno essere espresse tutte e tre le scelte. Per diventare donatore attraverso questa modalità occorre firmare l’apposito riquadro sul modello di dichiarazione dei redditi e precisare il codice fiscale della Fondazione: 02039280421.

Si può lasciare un segno per le generazioni future grazie al lascito, una donazione caratterizzate da gratuità e puro spirito di liberalità. Per fare un lascito non bisogna possedere grandi patrimoni e non vuol dire necessariamente donare l’intero patrimonio; si può decidere di lasciare anche una piccola somma o una porzione degli averi, tutelando in questo modo familiari e persone amate. La donazione di beni mobili e immobili avviene tramite atto pubblico ed è necessario indicare chiaramente la “Fondazione Pergolesi Spontini” come beneficiaria.

La sponsorizzazione è una opportunità riservata alle aziende che, a fronte di un contributo in denaro o della fornitura di beni e/o servizi, promuovono il proprio nome, marchio, immagine, attività o prodotto associandolo ad uno o più eventi esclusivi. I benefit vanno dall’esclusiva merceologica, alla presenza del proprio marchio su tutti gli strumenti di comunicazione inerenti l’iniziativa, ad eventuali diritti connessi ad attività di hospitality e rappresentanza, fino alle azioni di co-marketing.

Infine si può diventare socio “Art Venture” e diventare così protagonisti nella governance dell’Ente. Lo Statuto riconosce alle persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, individualmente o collettivamente sotto forma di raggruppamento lo status di Fondatore Sostenitore a coloro che si impegnano per almeno 3 anni a corrispondere la quota annuale di sostegno al fondo di gestione nella misura stabilita dal Consiglio di Amministrazione. I “Fondatori Sostenitori” nominano un membro del Consiglio di Amministrazione, fanno parte dell’Assemblea Generale, partecipano ai processi istituzionali e decisionali.

www.fondazionepergolesispontini.com







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2017 alle 00:04 sul giornale del 22 aprile 2017 - 705 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, jesi, fondazione pergolesi spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIEz