Atti vandalici al monumento, Lucaboni (Libera azione Jesi): 'Necessario far intervenire la polizia locale'

Massimiliano Lucaboni 14/07/2017 - Si torna a parlare di vandali in città. Vandali che distruggono divertendosi un bene pubblico o, addirittura come ultimamente, distruggono quei simboli (LEGGI QUI) che per molti, ma dovrebbe essere per tutti, rappresentano la storia e i martiri della nostra Italia.

Di fronte a queste immagini è giusto indignarsi, lo ha fatto il Sindaco lo hanno fatto in molti ma di interventi efficaci poco si parla. Si torna come sempre a parlare di telecamere che come sempre sono un deterrente che i fatti hanno dimostrato serve a poco se, e non credo le cose siano cambiate, le stesse telecamere sono collegate in città alla sola Polizia urbana che come tutti sappiamo di notte non lavora e quindi quelle telecamere servirebbero praticamente a nulla.

Da sempre insisto nell'utilizzo del vigile di quartiere, anche di notte, e almeno una pattuglia di polizia locale in turnazione anche notturna , o almeno uno che controlli i monitor di notte e possa allertare le forze dell'ordine. Insomma io ricordo i tempi in cui il governo Berlusconi aveva messo nei quartieri delle città a girare il poliziotto di quartiere un deterrente effettivo per chi delinque non uno blando come una telecamera.

Pertanto rinnovo un invito A QUESTA AMMINISTRAZIONE. Si pensi, si trovino le condizioni per far lavorare in aiuto alle forze dell'ordine la polizia locale anche in orario notturno. Proviamoci almeno nel periodo estivo dove i giovani escono di più la sera e le possibilità di atti vandalici sono più reali e concrete. Insomma si mettano in atto provvedimenti reali tangibili così magari ci scandalizziamo di meno e saremo certi di aver ben agito.


da Massimiliano Lucaboni
Libera azione Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2017 alle 11:12 sul giornale del 15 luglio 2017 - 2024 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, vandali, monumento ai caduti, Massimiliano Lucaboni, libera azione jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLeG