Sorpreso a rubare alla Casa delle culture dai carabinieri, arrestato 43enne

Carabinieri 12/08/2017 - Ha rotto il vetro di una finestra, all'arrivo dei carabinieri è stato sorpreso a rovistare nei cassetti della sede di via Colocci.

Sabato sera verso le 22 la centrale operativa della compagnia dei Carabinieri di Jesi è stata allertata: un ladro si era introdotto all'interno dell''associazione "Casa delle culture" e probabilmente era ancora dentro al momento della segnalazione.

Immediato l'intervento di una pattuglia della Stazione di Montecarotto, guidata dal luogotenente Daniele Fabiani, e da un equipaggio del Nucleo Radiomobile.

I carabinieri sono entrati in azione senza farsi notare ed hanno sorpreso un uomo con una torcia un in mano mentre stava rovistando qua e là negli uffici dell'associazione.

 L'uomo, M. P., 43enne di Jesi, conosciuto dalle forze dell'ordine ha provato a giustificare la sua furtiva presenza alla Casa delle Culture ma è staro tratto in arresto per furto aggravato: in tasca i carabinieri gli hanno trovato circa 100 euro, soldi risultati rubati da un cassetto dell'associazione e restituiti al presidente.

L'arrestato, dopo il fotosegnalamento, è stato condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa della direttissima fissata per sabato mattina presso il tribunale di Ancona.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2017 alle 14:22 sul giornale del 14 agosto 2017 - 2192 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL0R