Opere pubbliche, la Giunta adotta il piano triennale: ecco gli interventi

10/10/2017 - La Giunta comunale, nella seduta di lunedì, ha adottato il Piano triennale delle opere pubbliche che sarà portato all’approvazione del Consiglio comunale con il bilancio di previsione.

Saltano subito agli occhi i 21 milioni di investimenti previsti nel 2018 per numerosi e qualificanti interventi. A ben vedere circa 16 milioni provengono da capitali privati, riducendo le risorse pubbliche a 5,7 milioni da reperire attraverso alienazioni, oneri di urbanizzazione e mutui.

Tra le opere più importanti sotto il profilo economico vi è la riqualificazione della pubblica illuminazione per 5,2 milioni, che sarà interamente finanziata dalla ditta che si aggiudicherà l’appalto pluriennale del servizio e che provvederà alla sostituzione di migliaia di punti luce in tutto il territorio comunale.

Pari a 4,8 milioni, invece, la realizzazione della nuova scuola media Lorenzini, finanziata per 3,6 milioni dall’Inail e per la parte restante con fondi ministeriali: il progetto esecutivo perverrà all’Inail nelle prossime settimane per la sua approvazione e il conseguente acquisto dell’area di via Schweitzer dove aprire il cantiere.

La riqualificazione di corso Matteotti e piazza della Repubblica, con una pavimentazione che libererà finalmente l’antiestetico asfalto dal salotto buono della città sarà finanziato con circa 4,5 milioni di euro, di cui 1,5 generato dalla permuta delle unità immobiliari del chiostro Sant’Agostino e 1,1 da un’area edificabile.

Altre 700 mila euro nel 2018 faranno parte di un investimento complessivo di 4 milioni che l’Azienda Servizi alla Persona prevederà nell’arco del biennio per riqualificare la casa di riposo di via Gramsci.

Di poco più di un milione è la dotazione finanziaria per la realizzazione della struttura per persone con disabilità, grazie all’eredità Cesarini.

Tra gli altri interventi meritano di essere segnalate le manutenzioni a scuole e asili per 1,7 milioni (di cui Savoia, Martiri della Libertà e Gemma Perchi costituiscono le voci più significative).

Relativamente ai lavori stradali, un milione di euro circa tra manutenzioni di strade e marciapiedi (300 mila), il risanamento del cavalcavia (210 mila), la sistemazione di alcune vie e piazze in centro (130 mila), la manutenzione del ponte San Carlo (300 mila).

A questi vanno aggiunto 110 mila euro per la fluidificazione del traffico (una serie di piccoli interventi su semafori, incroci, ecc.) e 120 mila euro per le piste ciclabili. “Abbiamo adottato nei tempi previsti un programma di opere pubbliche ambizioso ma compatibile con le risorse di bilancio - ha sottolineato il sindaco Massimo Bacci - e soprattutto determinato in larga parte da finanziamenti certi. Relativamente agli investimenti con risorse di bilancio, previsti per quasi 6 milioni, sappiamo bene che un terzo di questi riusciremo a reperirli e che per la parte restante molto dipenderà dall’andamento degli oneri di urbanizzazione e delle alienazioni. Avere però prudenzialmente previsto tali opere nel piano, consentirà, qualora dovessero reperirsi le somme necessarie, di procedere subito all’appalto dei lavori”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2017 alle 20:19 sul giornale del 11 ottobre 2017 - 1005 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNQi