Rubavano il gasolio in Libia per rivenderlo, 6 arresti

Libia 18/10/2017 - Nove persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Catania in collaborazione con il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata con l'accusa di associazione a delinquere internazionale finalizzata al riciclaggio di gasolio libico.

Il gasolio veniva rubato dalla raffineria di Zawyia, a 40 km a ovest di Tripoli, trasportato via mare in Sicilia e successivamente immesso nel mercato italiano ed europeo.

Tre degli arrestati sono finiti in carcere, tre ai domiciliari, si tratta di due maltesi, due libici e due italiani. Al gruppo è stata contestata anche l'aggravante mafiosa essendo in accordo con Nicola Orazio Romeo, ritenuto vicino alla famiglia mafiosa dei Santapaola-Ercolano.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2017 alle 12:46 sul giornale del 19 ottobre 2017 - 664 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, libia, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN7v