Procedimento Banca Marche, il comune si costituisce parte civile

10/11/2017 - Anche il comune di Jesi tra le oltre 3000 costituzioni di parte civile nel procedimento contro ex amministratori, dirigenti, revisori di Banca Marche.

Il Comune di Jesi, attraverso l’avv. Alessandro Sorana, ha depositato domanda di costituzione di parte civile avanti al Giudice delle indagini preliminari di Ancona nel procedimento contro Bianconi + altri in relazione al “default” della Banca delle Marche SpA.

Jesi è stato l’unico Comune che ha avviato una iniziativa del genere. Si aggiunge ad analoghe richieste presentate da azionisti e obbligazionisti rappresentati da diverse associazioni, oltre che da alcune Fondazioni Cassa di Risparmio, nonché dalla Banca d'Italia.

Il Giudice per le indagini preliminari ha rinviato l'udienza al 16 gennaio 2018 per consentire alle difese degli imputati di esaminare le costituzioni delle parti civili al fine di sollevare eventuali eccezioni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2017 alle 11:05 sul giornale del 11 novembre 2017 - 1006 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOMT