Area ex Filanda e parco del Vallato nelle mozioni del PD

11/11/2017 - Il Gruppo consiliare ha depositato due mozioni depositate aventi ad oggetto lo stato dell'arte e la necessità di intervento da parte dell'Ente Comunale sull'area ex Filanda Girolimini e sulla porzione di parco del Vallato-Percorso Pallavicino con essa confinante, stante l'attribuzione di tale area anche a percorso Piedibus.

Seppure le aree siano complementari si sono rese necessarie due mozioni perchè gli interventi richiesti sono di natura diversa, essendo l'ex Filanda Girolimini area privata e la porzione di parco del vallato evidentemente pubblica. Come già evidenziato nella mozione avente ad oggetto la ex Filanda Girolimini, si tratta di un mero tassello del più generale ed importante problema relativo alle grandi aree private dismesse, presenti in città e che ad oggi presentano problemi di manutenzione, decoro e salubrità, stante (oltre alla sporcizia) la presenza anche di importanti quantità di Eternit.

OGGETTO: AREA IMMOBILIARE VIA ROMA/VIA ASIAGO – PIANO DI RECUPERO EX FILANDA GIROLIMINI - STATO DI ABBANDONO E PERICOLO CROLLI - NECESSITA' DI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA, SALUBRITA' DELL'AMBIENTE E RECUPERO DEL DECORO URBANO
MOZIONE
Il sottoscritto Lorenzo Fiordelmondo, consigliere comunale del Partito Democratico di Jesi, presenta la seguente
MOZIONE – ex art 39 del Regolamento Comunale
Il Consiglio Comunale di Jesi,
Premesso che
da contatti avuti con la cittadinanza residente in Via Roma e Via Asiago, risulta che:
1) esiste uno spazio ex residenziale, ubicato in via Roma, noto come ex Filanda Girolimini, che ad oggi risulta del tutto abbandonato,divenuta ad oggi, qualcosa di molto simile ad una discarica a cielo aperto in piena zona urbana ;
2) tale spazio, di grandi dimensioni, è ubicato in una zona centrale della città, confinante con la Via Roma, Via Asiago e con il Parco del Vallato, nella zona Percorso Pallavicino, nonché in prossimità delle scuole elementari Martirio della Libertà, ubicate in Via Asiago;
3) tale area, di proprietà di un soggetto privato, è oggetto di un Piano di Recupero;
4) seppur già dal dicembre 2016 veniva diramata dalla stampa locale la notizia che tale piano di recupero era definito e in data 30 maggio 2017 era deliberata dalla giunta l'eseguibilità dello stesso, ad oggi nessun altro passo in tal senso ha avuto luogo;
5) il Piano di Recupero ha una validità decennale, con decorrenza dalla data di eseguibilità della suddetta deliberazione e che pertanto, in linea teorica, lo stato di pericolo e degrado dell'area, potrebbe essere ancora essere prolungato in attesa dell'intervento risolutivo in carico al privato;
6) la suddetta area è costituita da voluminosi edifici, tutti soggetti a pericolo di crollo;
7) l'ingresso in loco è ad oggi verbalmente proibito da un cartello, che ne vieta il passaggio a causa di pericolo crolli ma lo stesso ha materialmente aperte e accessibili, due vie d'accesso: da via Roma/via Asiago (che rappresenta la vecchia via d'accesso) e dal parco del Vallato, zona Campo Sportivo Amedeo Mosconi, attraverso un tornello, originariamente abilitato a tale uso e ad oggi mai disabilitato;
8) di fatto, gli spazi ex residenziali, sono ad oggi oggetto di occupazioni da parte di soggetti privi di fissa dimora, con evidente pericolo, anche per gli stessi, di poter essere investiti dai crolli delle strutture, oramai assolutamente inidonee all'uso abitativo o anche di semplice rifugio temporaneo;
9) i suddetti spazi hanno subito anche incendi con evidente pericolo, oltre che per i soggetti occupanti, anche per le proprietà immediatamente confinanti con gli edifici ubicati nell'area;
10) l'area affaccia su tutti i lati del “quadrato di superficie” composto dalla stessa:Via Roma, Via Asiago (su due lati) e parco del Vallato; lo stato indecoroso della stessa è pertanto visibile ad ogni passante o cittadino, tant'è che la questione data non può non investire l'interesse al mantenimento e alla salvaguardia della salubrità dell'ambiente e al decoro urbano;
11) una porzione perimetrale, esterna alla suddetta area, è oggetto di percorso “Piedibus” e pertanto frequentata, seppur solo di passaggio, dai bambini che si recano alla scuola elementare Martiri della Libertà, ubicata in via Asiago;
RILEVATO ALTRESì
12) Che i suddetti cittadini residenti hanno riferito di aver avuto un incontro, nel giugno scorso, presso gli spazi della scuola Martiri della Libertà, di Via Asiago, con rappresentanti  dell'attuale amministrazione, i quali avrebbero riferito del suddetto Piano di Recupero dell'intera area, con illustrazione dello stesso;
13) che i residenti hanno pertanto confidato in un rapido intervento ma hanno purtroppo ad oggi constatato il mancato avvio di una qualsiasi attività, dovendo rilevare un ulteriore peggioramento dello stato, di già allarmante degrado, dell'area interessata;
14) la questione data rappresenta un mero tassello del più amplio problema inerente la dismissione delle aree private nella città di Jesi, del loro degrado urbanistico per ragioni connesse alla mancata cura e conservazione da parte dei legittimi proprietari, all'inidoneo utilizzo da parte di terzi nonché a motivi inerenti la loro conformazione strutturale che spesso prevede la giacenza di Eternit in dimensioni notevoli;

15) tale problematica necessita di una programmazione di medio lungo periodo ma anche di interventi contestuali idonei ad offrire soluzioni immediate, per la messa in sicurezza, la salubrità dell'ambiente e del decoro urbano della città;

IMPEGNA il Sindaco e la Giunta

a) all'immediata adozione di tutte le misure idonee che gli strumenti amministrativi consentono, ivi compresa un'ordinanza ad hoc, diretta ad imporre alla proprietà dell'area immobiliare interessata, tutti gli adempimenti necessari al fine della alla messa in sicurezza dell'area ex Filanda Girolimini, nonché alla rimozione di tutto il pattume accatastato e di ogni altra azione idonea alla tutela della salubrità dell'ambiente e al ripristino del decoro urbano;

b) a non escludere, in caso di mancato ottemperamento al dettato dell'eventuale ordinanza emessa, un intervento diretto dell'Ente che abbia ad oggetto le azioni necessarie alla salvaguardia della salubrità dell'area e al decoro urbanistico, avendo poi l'Ente stesso facoltà di agire in regresso verso il legittimo proprietario, per il recupero delle spese a tal fine sostenute;

c) all'adozione di tutte le misure utili e necessarie ad impedire l'accesso da parte di qualsiasi soggetto, di modo da evitare l'esposizione a pericolo di crolli a coloro che dovessero occasionalmente o più frequentemente trovarsi nei pressi degli edifici in stato di completo abbandono e decadenza;

d) provvedere ad un incontro con il soggetto privato interessato all'azione di recupero, al fine di ricevere informazioni dettagliate circa le condizioni che ad oggi non hanno ancora permesso l'avvio dell'intervento, procurando, laddove necessario, tutte le condizioni utili per l'esecuzione dello stesso in tempi brevi.

Per il Partito Democratico Lorenzo Fiordelmondo

OGGETTO: INTERVENTO MANUTENZIONE SU PIEDIBUS-PERCORSO VALLATO PALLAVICINO  E AREA DI PARCO INTERESSATA
MOZIONE
Il sottoscritto Lorenzo Fiordelmondo, consigliere comunale del Partito Democratico di Jesi, presenta la seguente
MOZIONE – ex art 39 del Regolamento Comunale
Il Consiglio Comunale di Jesi,
Premesso che
1) Una porzione del Percorso Piedibus che consente ai bambini che frequentano la scuola elementare Martiri della Libertà, di Via Asiago di raggiungere il suddetto plesso scolastico a piedi, insiste nel Percorso Vallato Pallavincino e in un tratto dello stradino perimetrale al campo sportivo Mosconi;
2) il tratto di percorso adiacente il campo sportivo Amedeo Mosconi è imbrecciato, con una imboccatura fangosa, e presenta numerosi avvallamenti, che in caso di pioggia si riempono d'acqua, creandosi una situazione non ideale per i bambini che ivi si trovano a transitare;
3) l'unico modo per evitare tale pozze d'acqua, per i bambini, è quello di passare di lato al sentiero imbrecciato e attraversare la radura della porzione di parco interessata;
4) che la suddetta porzione di parco, anche a causa dell'adiacenza con l'area immobiliare ex  Filanda Girolimini, che a tutt'oggi versa stato di sporcizia e completo abbandono, risulta essere a sua volta non privo di insidie e di rifiuti di vario genere;
5) che questa piccola area di parco interessata, avrebbe assoluta necessità di un'azione di manutenzione, pulitura e riordino complessivo dell'esistente, rappresentando la stessa il quotidiano paesaggio urbano che si presenta ai giovanissimi studenti che vanno a scuola col Piedibus, nonché un'area di interesse per i cittadini che ivi si recano a passeggiare nel loro tempo libero;
IMPEGNA
il Sindaco e la Giunta:
1) all'adozione di tutte le misure utili e necessarie:
a) alla risoluzione dei problemi creati dall'imbrecciatura e dagli avvallamenti del sentiero Piedibus individuato nella presente mozione, suggerendo, a mero titolo esemplificativo, di eseguire opere idonee a definire un diverso manto della sede pedonale, o un più leggero intervento c.d. di “depolverizzazione” dell'esistente, al fine di consentire il deflusso delle acque piovane fuori del percorso pedonale e un decoroso utilizzo dello stesso da parte dei bambini e dell'intera cittadinanza;
b) al riordino della suddetta porzione del Parco del Vallato/Percorso Pallavicino confinante con l'area in abbandono di Via Roma c.d. “la Filanda”, volendo al contempo suggerire i seguenti possibili interventi:
- pulitura del parco, potatura degli alberi e taglio del manto erboso;
- rimozione e riposizionamento di nuova fontanella d'acqua potabile;
- messa in sicurezza, attraverso la rimozione del tornello di ingresso all'area abbandonata, confinante col parco, e  posizionamento di una barriera all'ingresso (ad es. prolungamento della rete metallica già esistente);
 - valutazione circa la possibilità di adibire il vecchio campo da bocce, del quale oggi residua solo una piccola muratura, in una nuova area di “sgambatura” per cani;
 - sostituzione delle vecchie panchine in legno, oramai rotte e datate, non più utilizzabili.

Per il Partito Democratico
Lorenzo Fiordelmondo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2017 alle 14:23 sul giornale del 13 novembre 2017 - 913 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOO8