Cupramontana: indetto il lutto cittadino per il piccolo Hamid

10/01/2018 - La tragica morte del piccolo Hamid Imeri ha gettato la comunità nel dolore: una piccola vita spezzata da un attimo di follia omicida, per mano del padre.

Il sindaco Luigi Cerioni ha proclamato il lutto cittadino nella giornata del 12 gennaio 2018. "Considerato che giovedì 4 gennaio si è spenta drammaticamente la giovanissima vita di HAMID - si legge in un post sul social Facebook del primo cittadino - condiderato che l’intera comunità cittadina è stata profondamente e dolorosamente colpita da questa tragedia; tenuto conto che l’Amministrazione Comunale, per ricordare HAMID, intende manifestare la propria partecipazione al lutto con un momento di raccoglimento".

Poi l'invito ad un momento di raccoglimento, "mediante la sospensione, per un minuto, delle attività, dalle ore 12,00 di venerdì 12 gennaio 2018".

Dopo i funerali, a Cupramontana, la salma partirà accompagnata dalla famiglia per la sua città natale in Macedonia, a Gostivar. I familiari hanno deciso di far tornare il piccolo in patria e la comunità di Cupramontana sta già aiutando in queste ore la famiglia a sostenere i costi del viaggio con una raccolta.

Il padre Basart Imeri è in carcere con l'accusa di omicidio volontario aggravato. L'autopsia effettuata dal medico legale nei giorni scorsi ha confermato la morte per soffocamento del piccolo, che secondo la ricostruzione degli inquirenti sarebbe avvenuta nella Yaris parcheggiata sotto casa.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2018 alle 19:26 sul giornale del 11 gennaio 2018 - 1505 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQze