Sanità, Lucaboni (Libera azione Jesi-Forza Italia): 'Troppo immobilismo delle istituzioni'

10/01/2018 - La famiglia Urbani vive un forte disagio a che il nostro ospedale porti il nome dell'illustre medico loro familiare.

Credo ci sia poco da dire o da contestare sulle motivazioni addotte dalla famiglia. Un'eccellenza. Così il PD ha sempre sostenuto e così ha sempre ripetuto Bacci.

Eppure questo ospedale in breve tempo ha perso tutto, eccellenza e credibilità. Molti i medici che lo dicono, molti coloro che cercano altra locazione, ora come sostiene anche il dott. Bravi la follia della chiusura della broncopneumologia.

Insomma un ospedale che ha un utenza di quasi 100mila persone trattato come un ambulatorio di quartiere.

Di chi le responsabilità?
La prima rimane della Regione che scientemente se ne frega della struttura per ragioni più politiche che amministrative, un Comune che ogni tanto sbatte i pugni sul tavolo ma che alla fine trincerandosi dietro il "non è di nostra competenza l'ospedale" lascia troppo spesso cadere la cosa. Eppure l'ospedale è una priorità e il Primo cittadino è anche il primo ufficiale sanitario di Jesi. Occuparsene non è un momento e via ma significa, come dissi anche nella recente campagna elettorale, incalzare 24 ore su 24, disturbare, strapazzare qualche amico. Insomma bisogna chiedere ed ottenere, altrimenti si rischia anche non essendolo di passare per contestatori sì, ma silenti troppo silenti.


da Massimiliano Lucaboni
Forza Italia Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2018 alle 23:26 sul giornale del 11 gennaio 2018 - 742 letture

In questo articolo si parla di attualità, forza italia, jesi, Massimiliano Lucaboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQzF





logoEV