Pronuncia TAR sui rifiuti, il sindaco Bacci: 'Esito scontato, grave danno economico e d'immagine

Massimo Bacci 17/01/2018 - “Era più che prevedibile la decisione del Tar sullo stop al gestore unico così come proposto dall’Ata. Né mi consola il fatto di aver sempre sostenuto che quella scelta fosse stata affrettata e sbagliata”.

Così il sindaco Massimo Bacci dopo la decisione del Tribunale amministrativo regionale che ha accolto i ricorsi contro la delibera dell’Ambito territoriale che aveva deciso di affidare la gestione del servizio a una New Co guidata da Multiservizi Spa. “C’erano posizioni chiare e motivate - ha ricordato Bacci - che spingevano per una procedura più coerente ed in linea con il dettato normativo. Si è invece preferito andare avanti in maniera incomprensibile, mettendo ormai a serio rischio la possibilità di procedere nel nostro territorio ad un affidamento in house.

Rimane l’amarezza - ha continuato il Sindaco - per aver ulteriormente rimandato la data dell’approdo di un gestore unico con tutti i vantaggi che ne derivano per i cittadini. A loro, ai cittadini di tutta la provincia, dovrà essere chiaro di chi è la responsabilità sia politica sia amministrativa di questo risultato e quali danni economici e di immagine per il nostro territorio questa scelta abbia creato”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2018 alle 18:50 sul giornale del 18 gennaio 2018 - 2388 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, Massimo Bacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQNc