Rugby: Jesi 1970 super, chiude la stagione battendo Bologna (51-12) e saluta la serie C

4' di lettura 07/05/2018 - Coach Mariano Fagioli alle stelle: 'Mentalità da campioni, bravi ragazzi!.

Il ritorno lampo in serie B, dopo la batosta della scorsa stagione e la retrocessione, mette la Seniores sul piedistallo: una grande prova di carattere, una vera e propria rinascita, tutto merito dei ragazzi che ci hanno creduto sin dalla prima giornata di questa stagione, e merito di Mariano Fagioli, aiutato in seconda da Matteo Albani, che ha saputo ricostruire una mentalità da campioni.

La ciliegina sulla torta di una stagione da incorniciare è arrivata appunto domenica 6 maggio: la Seniores ha battuto il Bologna 1928 chiudendo la fase playoff e salutando la serie C vincendo tutte le partite della fase.

Giornata di festa per il club, ma prima di iniziare i festeggiamenti la squadra di coach Fagioli ha onorato con concentrazione e determinazione l'ultimo impegno stagionale per salutare il caloroso pubblico presente in tribuna. Jesi segna dopo qualche minuto la prima meta, ma Bologna risponde presente. A quel punto i padroni di casa dilagano fino al punteggio di 24-5 dopo appena 15 minuti di gioco. Ancora una meta per Jesi e si va al riposo (29-5).

Nell'intervallo hanno fatto una divertente dimostrazione i bambini del Rugbytots, il nuovo progetto per sviluppare la psicomotricità nei bambini più piccoli (dai 2 anni ai 5 e mezzo). Infatti il club, che da alcuni mesi ha accolto il progetto realizzando classi sempre numerose, è il primo centro ufficiale del centro Italia, dopo il Lazio.

Riparte il cronometro e le due formazioni nonostante il campionato non abbia altro da dire rispetto alla promozione in serie B dei Leoni, non si risparmiano. Seconda meta del match dei Cadetti e sette per Jesi (51-12). La Seniores non solo ha conquistato la promozione ma ha vinto tutte le partite del girone.

"Una rosa ampia e competitiva, qualità in crescendo man mano che arrivavano le vittorie, il gruppo di uomini oltre che di giocatori che si è formato... sono questi gli ingredienti del nostro successo. Il ritorno in serie B significa tanto per questo club e credo che solo un gruppo di giovani quasi tutti di Jesi, e che quindi tengono a questa città, poteva mettere l'anima in questa rivincita!". Soddisfatto il coach che dopo la partita di domenica, esce dagli spogliatoi con un nuovo taglio di capelli (Nicolò Bruciaferri, forbici alla mano, ha creato un nuovo look per Mariano, che non li tagliava da giugno scorso, dopo aver vinto con il Viterbo, per scaramanzia...). "Le promesse da parte della società sono state mantenute, un nuovo campo, nuovi locali e grandi investimenti, non potevamo non fare la nostra parte regalando questa gioia al presidente e ai tifosi!".

I match contro Macerata nella prima fase e a Forlì nei playoff sono state le due partite di svolta della stagione: "Macerata è stato sempre un osso duro, mentre a Forlì a due minuti dalla fine abbiamo segnato la meta della vittoria dopo un match veramente difficile. Lì ho capito che i ragazzi non avrebbero mai mollato!".

Un notizia dagli spogliatoi: Luca Marinelli, sin da bambino giocatore del Rugby Jesi 1970, oggi anche allenatore della femminile e del settore giovanile, ha dato l'addio al rugby giocato domenica dopo la partita. A comunicarlo è stato coach Fagioli: "Ci siamo commossi.. Luca ci ha spiegato che quello che quest'anno ha dato alla squadra, che è stato un contributo importantissimo, non potrà garantirlo anche per l'anno prossimo, perciò ha preferito fare questa scelta".

Domenica 6 maggio, dopo la partita della Seniores, si è tenuta una grande festa del Club: sono stati premiati tutti gli atleti, i tecnici e lo staff. Presente il sindaco Massimo Bacci che ha portato i complimenti dell'amministrazione comunale per il grande lavoro svolto e gli ottimi risultati ottenuti dal club; lo sponsor Paolo Luzi di LF e lo sponsor tecnico Simonetta Onorati di Onorati Sport.

RUGBY JESI 19070 - CADETTI BOLOGNA 1928: 51-27 (primo tempo 29-5)

RUGBY JESI 1970: Feliciani, Pirliteanu, Piccinini, Cappuccini, Marinelli, Fagioli, Bruciaferri N., Sandroni, Grassetti, Filipponi, Mancinelli, Albani, Bimbo, Pompozzi, Bruciaferri E., Zampetti, Piergitolami, Amendola, Ramazzotti, Santoni, Frick. Coach Mariano Fagioli


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2018 alle 09:44 sul giornale del 08 maggio 2018 - 1065 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, rugby, rugby jesi 70, cristina carnevali, articolo, rugby jesi 1970

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUgv





logoEV