L’educazione all’imprenditorialità sbarca al Cuppari

15/05/2018 - Presentato al Cuppari di Jesi il progetto di orientamento per diplomandi e diplomati nel mondo del lavoro, realizzato dalla Cooperativa Pleiadi con Fondazione Grandi, Warehouse Coworking Factory e il supporto di Fondazione Cariverona, a beneficio di un gruppo di studenti dell’Istituto.

Presentato il 7 maggio scorso, in una conferenza stampa presso l’Istituto Tecnico Economico Tecnologico e per il Turismo "Pietro CUPPARI" di Jesi, il progetto “Grandi lavori”, di cui capofila è Pleiadi, società leader nella divulgazione scientifica, con partner tecnici Fondazione Opera Achille Grandi e il coworking marchigiano Warehouse Coworking Factory di Marotta.

Il progetto, della durata di 12 mesi, si propone come un ponte tra imprese e giovani, e intende aiutare i ragazzi diplomandi e diplomati a individuare la “propria vocazione” mettendo a frutto le inclinazioni, gli insegnamenti scolastici e il desiderio di realizzazione personale. Lo scopo è di accompagnare verso il mondo del lavoro i ragazzi della scuola secondaria di secondo grado, che sono prossimi alle scelte sul proprio percorso professionale, insieme ai cosiddetti NEET, i giovani dai 19 ai 29 anni non più coinvolti in percorsi formativi, ma non ancora occupati.

L’Istituto Cuppari ha riconosciuto fin da subito l’importanza del progetto “Grandi lavori” che risponde a pieno alle richieste di una didattica sempre più innovativa e di “lifelong learning” (l’apprendimento permanente che accompagna tutta la vita, riconosciuto dall’Unione Europea), e che l’Istituto jesino persegue da anni, attraverso attività scolastiche e pratiche virtuose con l’intenzione di mettere i ragazzi al centro del processo di costruzione di una conoscenza spendibile in azienda, all’Università e anche in maniera diretta e autonoma nel nuovo mondo del lavoro.

A tale scopo, da settembre 2018 gli studenti di una classe terza avranno l’opportunità di partecipare ad un percorso di educazione non formale all’imprenditorialità e di contrasto alla disoccupazione giovanile. Un percorso di 40 ore appositamente progettato, che si svolgerà in parte a scuola, in parte all’interno dello spazio di lavoro innovativo del coworking, orientato all’acquisizione di una forma mentis imprenditoriale, sempre più necessaria per affrontare con successo il mondo del lavoro che cambia.

“Con il progetto Grandi lavori puntiamo a un ampliamento e un potenziamento della nostra offerta curricolare - ha dichiarato la Prof. Catia Mastantuono, vicaria del Dirigente Scolastico che ha introdotto la conferenza stampa - Il nostro obiettivo è quello di migliorare l’aderenza al mercato del lavoro dei sistemi d'insegnamento e di formazione, e promuovere nella nostra scuola esperienze innovative”.

“Warehouse è un luogo in cui lo spazio di lavoro, lo spazio di apprendimento e lo spazio di innovazione non sono entità separate, ma esistono l’una in forza dell’altra - ha concluso Laura Sgreccia, community manager di Warehouse Coworking Factory - Un luogo in cui gli studenti possono confrontarsi direttamente con i freelance loro pari, con le loro storie ed esperienze, accedere già a network formali ed informali di relazioni significative, acquisire competenze, conoscenze e consapevolezze nuove e utili”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2018 alle 09:56 sul giornale del 16 maggio 2018 - 495 letture

In questo articolo si parla di attualità, ITCG “P. Cuppari”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUxU