B&B e affittacamere nel mirino della Polizia locale

polizia locale 16/05/2018 - Bed & breakfast e affittacamere nel mirino della Polizia locale a tutela dei consumatori e degli operatori che rispettano le norme.

Hanno preso il via nei giorni scorsi, infatti, appositi controlli volti ad effettuare una ricognizione completa su tali attività ricettive che stanno crescendo a vista d’occhio anche nel nostro territorio. Si tratta di un settore importante per l’economia e l’occupazione, ma che è soggetto a specifiche normative proprio per garantire il turista che potrebbe trovarsi di fronte a spiacevoli sorprese. I controlli incrociano anche i dati delle autorizzazioni regionali con quelli dei principali siti internet dove vengono lanciate offerte e last minute.

In particolare la Polizia locale intende verificare che le strutture adibite a bed & breakfast e le stanze deputate ad affittacamere siano in regola sotto il profilo autorizzativo e degli standard di legge richiesti per tali attività.
Dopo i primi giorni di verifica, già un paio di strutture sono al vaglio degli agenti per verificare l’esatta corrispondenza tra quanto dichiarato in sede di autorizzazione e quanto effettivamente la struttura ricettiva è in grado di offrire.

L’iniziativa si inquadra nell’ambito di una più ampia azione di controllo che da qualche mese vede la Polizia locale impegnata anche sul fronte delle attività di vicinato del settore alimentari per il rispetto della normativa riferita alla somministrazione di alimenti e bevande (due i provvedimenti di diffida emanati in questo ambito) e in materia di taxi e noleggio auto con conducenti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2018 alle 11:10 sul giornale del 17 maggio 2018 - 2782 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, polizia locale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUAK