Grande parata lungo il corso per aprire i giochi europei di scherma integrata

2' di lettura 05/09/2018 - La città ha accolto a braccia aperte la sfilata degli atleti delle 14 nazioni europee che partecipano ai giochi europei di scherma integrata: corso e piazza della Repubblica gremiti di persone per dare il benvenuto all'iniziativa che si svolge per la prima volta in città.

Le bandiere dei paesi partecipanti hanno sfilato accompagnati dalla Banda Musicale Città di Jesi, lungo Corso Matteotti fino a piazza della Repubblica, dove hanno aperto ufficialmente i giochi il sindaco Massimo Bacci, l'assessore allo sport Ugo Coltorti ed il Coni Marche, Fabio Sturani per la Regione Marche ed il progettista europeo Marco Cardinaletti, titolare della società partner del comune Eurocube. Durante la cerimonia si sono esibiti anche gli sbandieratori ed i tamburi dell'Ente Palio di San Floriano.

Madrina della festa sportiva la campionessa olimpica Bebe Vio che accompagna la nazionale paralimpica: Bebe è appena tornata dalla Sicilia dove ha partecipato al matrimonio dei Ferragnez (Chiara Ferragni e Fedez), pronta per calcare le pedane del palazzetto jesino.

Interessante il primo incontro che si è tenuto martedì 4 settembre: a Palazzo dei Convegni "Se lo sport fa l'Europa", durante il quale è stato lanciato un messaggio forte "Gli Eugif avviano un movimento che non si ferma qui", come sostenuto dell'on. Silvia Costa, in collegamento da Bruxelles. Presenti anche il responsabile dei progetti comunitari e dirigente del Coni Marco Arpino Schoch, il prof. di UniBo Nicola Sbetti e le campionesse olimpiche di casa, Elisa di Francisca e Valentina Vezzali. Mercoledì è invece la volta del secondo workshop sul connubio tra eventi sportivi ed economia (sempre a Palazzo dei Convegni alle ore 17.30).

Intanto gli atleti delle 13 nazioni europee si stanno allenando al Palazzetto dello sport, assieme alla nazionale paralimpica, pronti per incrociare le lame in pedana.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2018 alle 11:33 sul giornale del 06 settembre 2018 - 1650 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX6c