Servizio Civile Universale: a Jesi diciotto posti disponibili

06/09/2018 - "Un'esperienza di grande valore, che permette a risorse giovani di farsi spazio nel mondo lavorativo, dando un enorme contributo all'ente ospitante”.

Così il sindaco Massimo Bacci e l'assessore Paola Lenti sottolineano l'interesse che il Comune di Jesi nutre per il Servizio Civile, oggi in cammino verso una prospettiva “Universale”,

Il Servizio Civile Universale si rivolge a giovani tra i 18 e i 28 anni. È un'esperienza di crescita personale e formativa, che permette di acquisire conoscenze e competenze pratiche e specifiche.

Sono 8 i progetti presentati dall'Arci Servizio Civile di Jesi, di cui 6 con sede di svolgimento tra Jesi e dintorni e 2 presso l'Università di Macerata.

Il bando è stato pubblicato il 20 agosto, le selezioni partiranno il 3 ottobre e i volontari saranno impiegati a partire da gennaio 2019.

La domanda di partecipazione alla selezione dei volontari va inviata o consegnata a mano entro le ore 18:00 del 28 settembre 2018.

I progetti Arci Servizio Civile Jesi sono i seguenti:

Una storia da raccontare: Il progetto intende potenziare e qualificare gli interventi socio-educativi e riabilitativi degli anziani accolti nelle strutture, per la valorizzare il ruolo dell’anziano attraverso il recupero del ruolo di “saggio” e portatore della cultura storica della società. Sedi di svolgimento: Case di Riposo di Jesi (n.3 posti), Morro D’Alba (n.2 posti), Chiaravalle (n.1 posto), Cupramontana (n.2 posti), Cingoli (n.1 posto), Montecarotto (n.2 posti), Staffolo (n.2 posti), Santa Maria Nuova (n.2 posti) e Filottrano (n.2 posti)

Azione Comune per un polo culturale: Il progetto si propone di realizzare eventi in rete tra i vari musei jesini, incrementare la partecipazione degli abitanti jesini extracomunitari al progetto Chromaesis e incentivare la loro frequentazione dei musei, aggiornare le guide cartacee di ciascun museo jesino, realizzare un archivio delle iniziative, degli eventi e delle manifestazioni organizzate dai musei. Sede di svolgimento: Pinacoteca Comune di Jesi (n.4 posti)

La memoria. Dalle storie locali all’educazione alla pace: L’educazione alla pace si può fare attraverso un lavoro sulla memoria storica. L’idea progettuale è di avviare ricerche sul territorio per capire la posizione dei giovani in tema di 25 Aprile Festa della Liberazione, 27 gennaio Giornata della memoria, 15 dicembre Legge sull’Obiezione di Coscienza al Servizio Militare e conseguenti esperienze locali del Movimento degli obiettori di Coscienza. Sede di svolgimento: Arci Servizio Civile Jesi (n.1 posto)

Dati sostenibili: le biblioteche raccontano la comunità: Il progetto intende valorizzare il ruolo delle biblioteche mediante una mappatura dell’utenza, che potrà permettere di individuare le fasce di età e le richieste dei frequentatori della biblioteca. Parallelamente si darà vita a eventi pensati per esplicitare i servizi che le biblioteche offrono e che spesso sono sconosciuti dagli utenti. Sedi di svolgimento: Biblioteca Planettiana di Jesi (n.2 posti), Biblioteca La Fornace di Maiolati Spontini (n.1 posto), Biblioteca Comunale di Chiaravalle (n.1 posto), Biblioteca Comunale di San Paolo di Jesi (n.1 posto), Centro Studi Romolo Murri di Gualdo (n.1 posto)

Jesi in progress: costruiamo il futuro: Il progetto si propone di strutturare e promuovere un’offerta di percorsi turistici (culturali, naturali ed eno-gastronomici) intesi come sistema di accoglienza diffusa a Jesi e nei comuni della Vallesina. Si vuole così sviluppare un modus operandi efficace e adottare il ruolo di Destinantion Management Organization, che coordina, indirizza e gestisce le azioni di promozione territoriale. Sede di svolgimento: Comune di Jesi (n.4 posti)

Una rete per la salute: Le azioni del progetto intervengono in favore degli anziani e dei bambini con la finalità di potenziare e qualificare gli interventi di sensibilizzazione e informazione sui benefici dell’attività motoria. Sedi di svolgimento: Comitati UISP di Jesi (n.4 posti), Pesaro (n.1 posto), Macerata (n.1 posto) e Fabriano (n.2 posti)

Progetti con l’Università di Macerata

Incontriamoci all’Università: Il progetto nasce dalla volontà di aiutare gli studenti nel processo di integrazione all’interno della realtà universitaria mediante il potenziamento delle azioni di informazione e di orientamento già attive nell’Ufficio Orientamento, Placement e Diritto allo Studio dell’Università di Macerata. Sede di svolgimento: Ufficio orientamento (n.4 posti)

Uni-Verso Biblioteca: Il progetto si propone di aumentare la partecipazione extra-studentesca agli eventi culturali organizzati dalle biblioteche dell’Università, supportare gli studenti aumentando il numero di eventi formativi e informativi sull’ uso dei servizi bibliotecari e, infine, migliorare il servizio Front Office per il Reference Frontale mediante informatizzazione.Sedi di svolgimento: Biblioteche dell'Università di Macerata (n.13 posti)

Link alla modulistica: http://www.uisp.it/jesi2/pagina/bando-servizio-civile

Indirizzo a cui far pervenire la domanda: Arci Servizio Civile Jesi, Via Tabano n.1, c/o Palazzetto dello Sport – 60035 Jesi (AN). --





Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2018 alle 20:55 sul giornale del 07 settembre 2018 - 2155 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, articolo, veronica sassaroli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX9M





logoEV