A Villa Borgognoni un evento dedicato a Pergolesi

15/09/2018 - Pergolesi e il suo tempo. La musica.Il cibo. La moda.

E' questo il titolo dell'incontro in programma a Villa Borgogni a Jesi domenica 16 settembre alle ore 17.

L'evento dedicato a Pergolesi e al suo tempo coinvolgera' sicuramente i presenti in maniera originale. Sembrera' di calarsi nel '700, con la presentazione recitata degli usi e dei costumi, delle novita' culturali e delle nuove tendenze della tavola con il ricettario di Antonio Nebbia che rivoluziono' il modo di cucinare, il tutto rappresentato in chiave recitativa con Luigi Ramini abilmente calato nei panni di Uberto de "La serva padrona" e di Alessandra Corradini nel ruolo di Serpina. E Uberto e Serpina porteranno lo spettatore come per magia a rivivere uno spaccato del 1700 fatto di modernita' nel cibo, nella moda, nel modo di pensare. Le simpatiche battute tra i due riproporranno il genere buffo della famosa opera di Pergolesi, contrapponendo la tradizione e la modernita', la visione popolana con quella colta. Ogni particolare e' sapientemente curato. Uberto e Serpina vestono abiti del 1700 e lasciano pregustare l'eleganza della moda del tempo, la civetteria femminile e il nuovo abbigliamento maschile, gli abiti sfarzosi indossati da figuranti in costume dell'Associazione Rivivi 700 di Osimo.

Al centro dell'evento la musica di Pergolesi interpretata dal Maestro Stefano Grassoni, dal mezzosoprano Sandra Giuliodori e dal soprano Cristina Corradini, dai tenori Luigi Franciolini e David Mazzoni.

L'intenzione di Cristina Corradini, che ha curato l'organizzazione, e' quella di consentire un avvicinamento non solo alla musica del compositore jesino, che ricopri' una importanza sostanziale per lo sviluppo dell'opera buffa, ma anche all'intera epoca che determino' un cambiamento sociale e culturale.

In questa occasione non poteva mancare il momento enogastronomico, per assaporare direttamente qualche ricetta che divenne in voga proprio nel XVIII secolo, proprio grazie al ricettario di Nebbia, che costitui' un punto di riferimento dell'evoluzione della cucina e un antisignano del piu' moderno Artusi. A fare da cornice infatti all'evento musicale e ad allietare i presenti una apericena finale realizzata con assaggi tratti proprio dal famoso ricettario del Nebbia.

L'ingresso e' previo biglietto che puo' essere acquistato direttamente in loco prima dell'evento. Disponibilita' limitata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2018 alle 11:54 sul giornale del 15 settembre 2018 - 768 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYo3