Grande successo per 'Alla corte di Federico', arte orafa e formazione

23/09/2018 - Taglio del nastro per la scuola primaria Germano Sassaroli dopo i lavori di messa in sicurezza e adeguamento antisismico: un impegno preso dall’amministrazione Giulioni sin dal suo insediamento e che sta riguardando anche gli altri edifici scolastici come la materna di Montoro che tornerà fruibile entro la fine dell’anno. La scuola Sassaroli ha subito tre importanti interventi infrastrutturali per un costo appena al di sotto del milione di euro. Gli interventi hanno riguardato in particolar modo la parte strutturale e le fondamenta. I tecnici hanno così provveduto a rendere ancora più sicuro il plesso che è stato suddiviso in tre blocchi per migliorarne l’antisismicità. Sono stati rifatti i bagni, il solaio, la pavimentazione e le pareti divisorie ed è stata sostituita la gran parte degli infissi. Si è provveduto anche a risistemare tutta l’area esterna, il muro di cinta e le recinzioni. “Oggi è un giorno di festa per Filottrano – ha dichiarato il sindaco Lauretta Giulioni – finalmente abbiamo restituito alla città un edificio completamente ristrutturato e sicuro dal punto di vista sismico. I lavori di adeguamento hanno richiesto due anni, ma alla fine, vedendo i risultati, ne valeva la pena. Ringrazio quindi i tecnici del comune, ma soprattutto i docenti, gli alunni e le famiglie che durante i lavori si sono dovuti sistemare in altri edifici per proseguire l’attività didattica. Pur di garantire la sicurezza dei propri figli vale sempre la pena fare qualche sacrificio in più”. All’inaugurazione, presente la giunta comunale al gran completo ed il segretario del direttore generale dell’ufficio scolastico Giancarlo Mariani, ha partecipato anche l’assessore regionale alla pubblica istruzione Loretta Bravi che, da insegnante, ha ricordato l’importante ruolo svolto per ogni comunità dalla scuola che rappresenta un punto di incontro e di formazione per le nuove generazioni. Soddisfatto per la conclusione dell’intervento il dirigente scolastico Ivano Dottori “Oggi abbiamo una scuola completamente rinnovata e soprattutto più sicura, dove poter studiare in piena serenità.”

Piazza della Repubblica per due sere è stata la degna cornice del terzo Concorso Nazionale Arte Orafa e Formazione, adottato, e divulgato dal MIUR, e della tredicesima edizione della Sfilata di Moda “Alla Corte di Federico”. Pubblico delle grandi occasioni per il gran défilé organizzato dalla Art & Work81 di Jesi , con il patrocinio del Comune di Jesi e della Regione Marche, per promuovere la formazione dell’arte Orafa e le collezioni delle boutiques jesine e delle griffes regionale e nazionali La location della 3^ edizione del concorso Nazionale come al solito è stata una Piazza della Repubblica gremita da pubblico arrivato da ogni parte d’Italia, per ammirare in passerella le creazioni dei Licei artistici e per vederli da vicino nella mostra appositamente allestita presso la Galleria Pianetti .
Sono stati tanti i protagonisti di questa seconda edizione dell’evento, dedicato non solo alla moda ma anche alle creazioni dell’arte orafa. I Licei e le Scuole private selezionati per l’evento, provenienti da tutta Italia, (Anzio ,Terni, Valenza(2) Cagliari, Jesi, Torino, Vasto, Velletri, Saluzzo ) hanno creato collezioni di gioielli appositamente per il concorso, nell’ambito del tema : . AIDA: Amore e Gioielli nell’ Antico Egitto dei Faraoni A presentare entrambe le serate è stata la bravissima conduttrice marchigiana Daniela Gurini,. La sua conduzione, brillante e dinamica, ha dato ritmo alle due serate, nelle quali non sono mancate le emozioni, a cominciare dalla meritata vincita del concorso Arte Orafa e Formazione da parte del Liceo artistico “ Mannucci” di Jesi che è stata salutata con un ovazione e lacrime dei docenti e degli allievi presenti; al “Mannucci” è andato un premio del valore di € 1.500,00. Il secondo premio, del valore di € 800,00, è stato assegnato al I.I.S. “ Soleri” –Bertoni” Saluzzo (CN), mentre il terzo premio del valore di € 500,00 è andato al Liceo Artistico “ Cellini” di Valenza. Da bando di concorso i premi in denaro dovranno essere rinvestiti obbligatoriamente nei laboratori orafi

La giuria era composta da esperti: Giorgio Aguzzi, titolare gioielleria All Gold di Fossombrone, maestro nella lavorazione della filigrana d’oro, Giovanna Granarelli, Melania Melani (Sisti), Marchigiani Maria, Stefano Basili, Fabrizio Gentili, Gianluca Romanu ( Vanità), Simona Cardinali. Il Montepremi e stato messo a disposizione dagli orafi Jesini che hanno accettato, con entusiasmo, la proposta degli organizzatore per farlo diventare “Premio Orafi città di Jesi”

Nel corso delle serate Parta Porrà ha deliziato la piazza con la sua straordinaria voce interpretando diversi brani e ricevendo l’abbraccio e gli applausi del pubblico.

Il défilé di sabato, in una Piazza della Repubblica gremita, ha visto 14 bellissime modelle e due modelli indossare sul palco i migliori capi delle boutiques jesine che per l’occasione hanno presentato al numerosissimo pubblico le collezioni 2018/ 2019 ( Idea Donna, Carisma, Teodori, La Galleria del Bambino, P, Ottica Rossini, Scuola di Taglio e cucito Cristyle , Ylo Couture )

La straordinaria partecipazione dello stilista d’alta moda, Anton Giulio Grande, presente con una collezione esclusiva, ha entusiasmato il pubblico, che lo ha salutato e ringraziato molto calorosamente con un lungo applauso .

Le acconciature sono state realizzate dallo Staff di Andrea Merli di Jesi e i prodotti dell’OREAL ,veri e propri professionisti del settore.

Non sono mancati gli interventi dell’assessore alla Cultura dr. Luca Butini, che ha sottolineato, nelle due serate, l’importanza di una manifestazione come questa, che si colloca e si collocherà come uno degli eventi più importanti dell’estate Jesina per valorizzare le antiche tradizioni orafe della città federiciana e il tessuto commerciale della città Regia . E’ inoltre intervenuto L’Assessore del comune di Valenza Massimo Barbadoro elogiando il concorso “Arte Orafa e Formazione ”, definendolo un volano importante per il turismo Jesino e proponendo ulteriori collaborazioni fra i comuni di Jesi e Valenza ma soprattutto con gli allievi orafi che tanto servono nella città Orafa per eccellenza,.

Uno sforzo senza precedenti per l’intera struttura , che ha garantito due serate di grande spettacolo, oltre a dare opportunità di lavoro e commerciali alle aziende, e visibilità ai licei artistici .

Un grazie particolare va agli sponsor senza i quali non sarebbe stato possibile organizzare una manifestazione di tale importanza, ed in particolare a: Api Raffineria, Termoforgia, Terme di Frasassi, Andreoli Immobiliare,L’OREAL Gastronomia Pasta Fresca Urbani, Tipografia TJ, Hotel dei Nani, Nuova Edilsystem ,Ristorante L’Intreccio, Ristorante Pizzeria Serttimo Cielo, Vini Moncaro, Ristorante La Corte dei Miracoli, CD Jesi, La Maison del Materasso, Autospurghi Boccacci, 4WhellsPassion. Com, Trattoria della Fortuna, ABout Home di Alessio Cardinali.

La serata è stata ripresa da quattro telecamere e le immagini andranno in onda sulle reti: Tv Centro Marche e Tele 2000.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2018 alle 12:35 sul giornale del 24 settembre 2018 - 1307 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYFa





logoEV