San Paolo di Jesi: Festa del Vi' de Visciola con i Modena City Ramblers e Giovanni Cacioppo

10/10/2018 - Nona edizione in programma il 19, 20 e 21 ottobre. Ricco programma musicale. Spazio alla tradizione con la sfilata delle Zitelle a la gara di pigiatura. Tour guidati e gratuiti nelle cantine che producono la dolce bevanda tipica della Vallesina.

Tra le tante feste e sagre che animano l'autunno in Vallesina, una delle più pazze e divertenti è certamente la Festa del Vi' de Visciola di San Paolo di Jesi. La nona edizione è in programma il 19, 20 e 21 ottobre con tutti gli ingredienti che negli anni ne hanno decretato il successo: musica giovane, comicità, piatti tipici e ovviamente tanto buon vino. Del resto, la volontà della Pro Loco, che ha ideato e portato avanti negli anni l'appuntamento, è proprio quella di valorizzare e far conoscere la dolce tipicità del nostro territorio attraverso il divertimento e l'allegria.

Nel ricco e variegato cartellone, due sono gli appuntamenti clou: il concerto dei Modena City Ramblers, sabato 20 ottobre, e lo show di Giovanni Cacioppo, tra i volti più noti di storiche trasmissioni tv come Zelig e Colorado, la domenica pomeriggio. Ma sono tanti i concerti da non perdere, già a partire dalla serata di venerdì 19 ottobre, quando saliranno sul palco di San Paolo gli Akira Manera (freschi partecipanti a X Factor) e i “Regina The Real Queen Experience” cover band apprezzata anche dai fan più esigenti di Freddie Mercury. Il programma di sabato sera sarà più che mai intenso: oltre agli alfieri del Combat Folk italiano, suoneranno il cantautore Marco Rò (tra i nomi più interessanti della nuova scuola romana), i Verdicchio Sound System (Ska e reggae alla massima potenza), gli Scordati (band jesina che rende omaggio al grande cantautorato italiano) e Bim Bum Bam Band (cartoni animati di ogni tempo). Musica energica anche la domenica sera, dopo lo spettacolo di Cacioppo, con i Folkappanka e gli Amici dello Zio Pecos, chiamati come da tradizione a chiudere la Festa.

A proposito di tradizione, nel programma di domenica troveranno posto anche una gara di pigiatura e la sfilata delle Zitelle, che si richiama al famoso lascito testamentario di un prete di San Paolo risalente al diciottesimo secolo. Sempre nella giornata di domenica, a partire dalle 9,30, sarà riproposto il tour nelle cantine di San Paolo che producono il Vino di Visciole secondo gli stringenti criteri del disciplinare, appuntamento da non perdere per curiosi e appassionati.

Il Vino di Visciole sarà anche al centro di alcuni dei piatti riproposti dalle locande dislocate nel borgo di San Paolo, aperte durante le tre serate e la domenica anche a pranzo. Tra i vari menù proposti, ce n'è anche uno a base di pizza.

L'ingresso alla festa e ai vari concerti è sempre gratuito, così come i tour nelle cantine e le ormai celebri “Tracannate” ovvero assaggi di Vino di Visciole dispensati dagli organizzatori tra un concerto e l'altro. Sabato e domenica sarà in funzione anche un servizio di bus navetta per raggiungere il centro storico in tutta comodità. Info sul sito www.festadelvidevisciola.it oppure sulle pagine di Facebook e Instagram dedicate all'evento.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2018 alle 12:22 sul giornale del 11 ottobre 2018 - 1171 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZfj





logoEV