Centenario fine della Grande Guerra, un convegno sulla marchesa Cristina Honorati Colocci

2' di lettura 18/10/2018 - L'iniziativa inserita nel programma "Viaggio nella nostra storia" a cura del CTG Vallesina.

Si svolgerà sabato prossimo (20 ottobre) a Palazzo Bisaccioni, alle ore 17.30, l'appuntamento di anteprima della rassegna "Viaggio nella nostra storia", ciclo di incontri dedicato alla riscoperta dei luoghi e dei personaggi che hanno caratterizzato il passato di Jesi e del territorio della Vallesina.

L'iniziativa è organizzata dal Centro Turistico Giovanile "Vallesina", in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, e comprende, a partire da febbraio, un calendario di tre incontri più un'uscita nei luoghi trattati. Data la ricorrenza del centenario della fine della Grande Guerra, sabato prossimo si svolgerà l'anteprima grazie al contributo della prof.ssa Barbara Montesi, docente a contratto di Storia contemporanea presso l'Università di Urbino "Carlo Bo" e membro del Comitato scientifico del CTG, che illustrerà la figura della Marchesa Cristina Honorati Colocci, crocerossina volontaria durante il primo conflitto mondiale. La relazione sarà accompagnata dalla lettura di brevi pagine dal diario di Cristina con la voce di Lorenza Gattini, mentre il coro "G.B. Pergolesi", grazie alla collaborazione del neodirettore della scuola Mauro Mazzuferi, curerà l’esecuzione di alcuni brani d’epoca. Il coro sarà diretto dal M° Luca Mancini, voci soliste di Veronica Punzo (soprano) e di Daniele Bartolucci (tenore), al violoncello il M° Antonio Coloccia.

Una rassegna nata dal desiderio di riscoprire e far conoscere come si sia sviluppata ed evoluta la realtà in cui oggi viviamo, quale impatto abbiano avuto gli eventi a carattere nazionale e mondiale nel contesto locale, quali siano stati i protagonisti che hanno caratterizzato e condizionato lo sviluppo del territorio con la loro opera in ogni settore e in ogni epoca.

ll Comitato scientifico del Ctg Vallesina resta una realtà aperta al contributo di singoli e/o associazioni che vogliano sostenere l’iniziativa, fungendo da catalizzatore degli studi e di quanto riconducibile allo spirito della rassegna, attuando anche in questo progetto il concetto di “fare rete” che già caratterizza altre attività del CTG. Si potrà così offrire alla comunità un servizio che affianchi all’aspetto scientifico quello divulgativo, consentendo un approccio multicanale al tema trattato, per presentarlo da diverse angolazioni e attrarre il pubblico, soprattutto quello giovanile.

La libreria Incontri saprà consigliare testi appropriati a chi volesse approfondire l’argomento. Al termine un brindisi di saluto a chilometro zero con i vini della cantina Brunori.


da Centro Turistico Giovanile \"Vallesina\"
www.ctgjesi.com




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2018 alle 16:35 sul giornale del 19 ottobre 2018 - 830 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, centro turistico giovanile, CTG "Vallesina"

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZwR