Maiolati Spontini: ricordi e solidarietà alla festa dei cinquantenni

03/12/2018 - “Mezzo secolo e non sembra! Festeggiamo insieme i primi cinquant’anni, con l’augurio e l’impegno a proseguire con maggiore slancio ed entusiasmo il cammino della vita”. È stato questo l’invito del sindaco Umberto Domizioli al quale hanno risposto 47 nati nel 1968 e residenti o ex residenti del Comune.

Si sono ritrovati ieri (domenica 2 dicembre) in piazza don Minzoni per partecipare prima alla messa nella chiesa Cristo Redentore e poi, dopo la foto di gruppo, consumare insieme un pasto, in un ristorante della zona, rivisitando il “mitico anno 1968”. Decine di slide, preparate dal consigliere delegato Giancarlo Carbini, fra gli ideatori, quattordici anni fa, dell’iniziativa, sul ’68 nel mondo, in Italia, nella Vallesina e ovviamente a Maiolati Spontini, grazie anche agli scatti forniti da molti dei festeggiati. Ricordi, riflessioni, divertimento ma anche solidarietà visto che la quota di partecipazione, oltre a una maglietta ricordo, è servita anche per un aiuto concreto nei confronti di una coetanea della zona.

L’organizzazione per la festa dei cinquantenni è stata corale e ha visto impegnati, per l’Amministrazione comunale, oltre a Carbini, l’altro consigliere delegato Fabrizio Mancini, il vicesindaco Silvia Badiali e l’assessore Irene Bini.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2018 alle 10:56 sul giornale del 04 dicembre 2018 - 2522 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, cinquantenni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a12u