Esce di casa e non torna, il corpo di Gino recuperato al depuratore

05/12/2018 - Gino Bravi era uscito di casa domenica scorsa e dopo un avvistamento in viale XXIV Maggio si erano perse le sue tracce.

Le ricerche erano partite lunedì, dalla zona del campo Boario dove era stato visto, e dal quartiere Minonna dove l'anziano risiedeva. Impeganti subito nelle ricerche, oltre alle squadre ordinarie, il nucleo elicotteri di Pescara, 2 unità cinofile e personale TAS (Topografia Applicata al Soccorso) per mappare la zona di ricerca. A lavoro anche i volontari della Protezione Civile coordinati dal personale dei vigili del fuoco.

Le ricerche hanno dato purtroppo un triste esito. Nella notte tra martedì e mercoledì i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo dell'83enne in una delle vasche del depuratore di via della Barchetta. Il corpo era stato individuato nella tarda serata di martedì, in una vasca d’ossidazione, I sommozzatori alle quattro di mercoledì mattina lo hanno recuperato per restituirlo ai familiari. Sul posto il Magistrato di turno e la task force che in questi due giorni di ansia per la famiglia, che ne aveva denunciato la scomparsa, ha lavorato duramente per setacciare il territorio alla ricerca di Gino.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2018 alle 10:31 sul giornale del 06 dicembre 2018 - 3160 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, anziano, ritrovamento, persona scomparsa, cristina carnevali, articolo, gino bravi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a17b