Biodigestore, Movimento Libera Italia: 'Con il comitato del no. Proponiamo dissociatore molecolare'

07/12/2018 - Ho letto l'intervento del Comitato No Jesi Pattumiera delle Marche, dove si critica la costruzione del megadigestore nelle vicinanze delle piste ciclabili e il MLI (movimento liberazione italia) si schiera al fianco del comitato, dicendo un bel NO: porta solo mal odori che provoca inquinamento e aumento di polveri sottili a danno della salute, e propone il dissociatore molecolare.

Il dissociatore molecolare non brucia i rifiuti ma utilizzanfo la tecnica della pirolisi, li porta ad una temperatura di 400 gradi disintegrandoli e alla dine producendo vetro, pietra, metalli immediatamente commerciabili, un gas sintetico ed olio nero proveniente per lo più da materiali fossili (gomma di auto, plastica, ecc..). Il costo di un dissociatore molecolare in grado di trattare 100.000 tonnellate di rifiuti è valitabile in circa 39milioni di euro e il suo ammortamneto richiederebbe 2 anni.

Da quanto appena detto appare evidente che a parità di costi con la spese di un inceneritore si potrebbero realizzare i dissociatori in tutta la provincia di Perugia, per esempio, ammortizzandoli in soli due anni.

Inoltre la messa in funzione nel territorio dei dissociatori molecolari in modo capillare debellerebbe in modo definitivo il problema; in quanto i rifiuti considerati dal MLI beni altamente preziosi, rimarrebbero di proprietà dei cittadini che li hanno prodotti, traendone enormi vatntaggi, non ultimo quello di non pagare la tassa rifiuti, ai cittadini dove gli impianti verrebbero realizzati, inoltre, si eliminrebbero gli ulteriori costi di trasferimento dei rifiuti in ambito regionale, nonché verrebbero eliminate anche le cosiddette autostrade dei rifiuti abbattendo ulteriormente l'inquinamento ed eliminando gli alti costi aggiuntivi di trasporto, tutti a carico dei cittadini. Bisognerebbe lasciare la proprietà al gestore dell'impianto e ai comuni che lo realizzano, in modo tale da destinare gli alti ricavi ecnomici al benessere della comunità che lo gestisce.

Il Movimento Liberazione Italia vuole fare pulizia totale contro l'inquinamento, vogliamo l'Italia come un giardino ecologico. Infatti per questo ed altri problemi che affliggono il paese la mattina del 5 dicembre 2018 abbiamo indetto una manifestazione alle ore 10 a Montecitorio per dire NO ai vecchi bruciatori rinominati per ingannare il popolo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2018 alle 10:49 sul giornale del 08 dicembre 2018 - 605 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, biodigestore, dissociatore molecolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2bB