Calcio: Altra occasione perduta per la Jesina. Convince ma non vince.

12/12/2018 - Dopo aver battuto brillantemente e con merito la capolista Matelica, secondo pareggio consecutivo che lascia parecchio amaro in bocca, perché anche con il Francavilla, come domenica scorsa a San Mauro Pascoli, i leoncelli fanno la partita, raccogliendo però il minino sindacale.

Pochi gli spettatori presenti, a occhio e croce non più di 300, che hanno sfidato il freddo pungente di un bel pomeriggio di sole. Se serviva una conferma, possiamo affermare con decisione che gli infrasettimanali giocati di pomeriggio in giornate lavorative, non servono a nessuno e portano spiccioli nelle casse delle società, che pure di risorse economiche avrebbero bisogno.

Dopo le recenti partenze e i due soli arrivi, Ciampelli si ritrova con una rosa senz’altro risicata, mandando in campo sin dal primo minuto il neo acquisto Marini, rinunciando all’altra new entry Matinata, che calpesterà comunque per qualche minuto lo spelacchiato tappeto erboso del Carotti. Rinuncia anche a Trudo, forse il migliore nel match precedente, dando spazio a Bubalo.

Al centro dei pali di nuovo l’under Anconetani, ma ai più non sfugge l’assenza di David, come portiere di riserva. Voci di corridoio parlano di un addio: al suo posto il giovane della juniores Perez.

Il primo tempo non riserva particolari emozioni, le squadre si equivalgono sul piano del gioco e sembrano annullarsi a vicenda.

Al 21’ cross in profondità di Ricci, sulla respinta di Nazari, Nonni colpisce di prima intenzione, mandando però alto.

Un minuto dopo, 22’, l’attaccante ospite Montagnoli si infila in un corridoio andando alla conclusione, Anconetani ben appostato, non si fa sorprendere.

Al 26’ conclusione di Ricci da oltre 30 metri, il rimbalzo della sfera per poco non inganna Spataro, che controlla in due tempi.

Pericolo per la porta di casa al 31’, cross di Dos Santos, Montagnoli da buona posizione non approfitta.

L’ingresso di Trudo al 19’ della ripresa, al posto di uno spento Bubalo, regala alla Jesina più velocità e dinamicità: ne trae giovamento Ricci, il più vivace tra i giocatori di Ciampelli, ma un po’ tutto l’accatto. E in definitiva tutta la Jesina, poiché con il passare dei minuti il Francavilla arretra sempre di più, badando soltanto a difendersi.

Al 25’ rasoterra insidioso di Bordo in diagonale, Spataro ha il suo da fare per bloccare a terra e salvare la sua porta.

L’occasione migliore è al 37’ e la Jesina non riesce a sfruttarla: Fracassini riceve un pallone invitante da Ricci a centro area, tra lui e Spataro non ci sono difensori, ma perde l’attimo per il tiro e si fa chiudere da Cafiero.

Fino alla fine del match niente altro da segnalare, se non l’esordio di Matinata, che resta pronto a bordo campo per ben 4’ in attesa della decisione di Ciampelli, che solo all’ultimo decide di togliere Yabrè.

Detto di David che potrebbe essere ai saluti, detto dei due esordienti, non è escluso che la rosa venga integrata prima della chiusura del mercato, prevista per sabato 15. Del resto diverse squadre stanno sfoltendo i ranghi, una su tutte l’Avezzano che ha dimezzato il numero degli effettivi a disposizione. Si parla dell’arrivo di un attaccante, è stato fatto il nome di Shiba, che a Vasto non ha trovato parecchio spazio.

Certo è che la Jesina non può permettersi di sbagliare, per tanti motivi, su tutti una classifica ancora critica e risorse economiche che al momento non permettono follie.

E del resto se tra i più quotati sul mercato c’era l’attaccante Dos Santos, visto 3 settimane fa al Carotti, “portare a spasso” la maglia, come si suole dire, ripetendosi oggi con quella del Francavilla, certo, che c'è poco da stare allegri.

JESINA-FRANCAVILLA 0-0

Jesina: Anconetani, Fracassini, Martedì, Marini, Nonni, Bordo, Cameruccio, Yabrè (41’ st Matinata), Bubalo (19’ st Trudo), Ricci, Pasqualini. All.: Ciampelli

Francavilla: Spataro, Bedin, Mele, Palumbo, Nazari, Montagnoli (8’ st Cruz), Cafiero, A. Di Renzo, S. Di Renzo, De Costanzo (15’ st Milizia), Dos Santos. All.: Rachini.

Arbitro: Ubaldi di Roma

Ammoniti: 19’ pt Nazari, 43’ A. Di Renzo, pt 9’ st Spataro, 20’ st Milizia, 29’ st Pasqualini

Spettatori 300 circa

Calci d’angolo 7-1






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2018 alle 21:04 sul giornale del 13 dicembre 2018 - 1003 letture

In questo articolo si parla di giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2oX