Fabriano: Natale con il Coro Polifonico Diocesano “Don Giuseppe Marinelli” in concerto alla Sala del Culto “Infinitum”

11/12/2018 - A un mese dall’apertura della nuova struttura “Infinitum” di Fabriano, il Gruppo Bondoni ospiterà nella Sala Del Culto il Coro Polifonico Diocesano “Don Giuseppe Marinelli”, diretto dal Maestro Giuseppe Papaleo.

Venerdì 14 dicembre, a partire dalle ore 21, nella Casa Funeraria “Infinitum” si terrà l’Elevazione Spirituale in Musica per celebrare i giorni dell’Avvento, nel corso della quale i cantori proporranno un programma di brani della tradizione Natalizia e del repertorio classico.

Istituito in occasione della 62° Settimana Liturgica Nazionale, che si è svolta a Fabriano nel 2010, il Coro si avvale della direzione del Maestro Giuseppe Papaleo, che in pochi anni dalla sua fondazione, lo ha portato ad animare le Celebrazioni più importanti della vita diocesana, tra cui la Messa conclusiva del XXV Congresso Eucaristico Nazionale di Ancona presieduta da Sua Santità Benedetto XVI.

Il Maestro Giuseppe Papaleo vanta inoltre un’esperienza ai massimi livelli in ambito polifonico, come il servizio prestato nel 2012 nella Basilica di San Pietro a Roma alla presenza del Card. Angelo Comastri e nella Basilica Inferiore di Assisi.

Da tempo si occupa del recupero del repertorio liturgico - musicale di vari autori italiani tra cui quelli conservati nella Biblioteca del Capitolo della Cattedrale di Fabriano ed è organista titolare del Monastero della Santa Croce di Fonte Avellana (PU) e della Basilica Cattedrale di San Venanzio Martire di Fabriano.

Per il Gruppo Bondoni - primo ad aver realizzato una Casa del Commiato nel centro Italia, inaugurata nel 2009 a Castelplanio, in Vallesina - questo appuntamento vuole essere un occasione di valorizzazione del territorio fabrianese e delle sue risorse, in linea con la scelta di investire in quest’area, aprendo “Infinitum” la prima Casa Funeraria di Fabriano, inaugurata lo scorso 11 novembre. Con una formula del tutto nuova, questa struttura mette a disposizione, gratuitamente e per ogni esigenza di culto, spazi accoglienti e funzionali dove poter vegliare i propri cari senza vincoli di orari e necessità di spostamenti, e allo stesso tempo consente di contare su un’esperienza lunga quasi 120 anni unita a una profonda sensibilità e a una spiccata capacità innovativa.

L’appuntamento di venerdì 14 sarà quindi un’occasione d’incontro offerta alla città per celebrare e brindare insieme al Natale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2018 alle 16:16 sul giornale del 13 dicembre 2018 - 1685 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2la