Rimesso in libertà il 17enne arrestato per droga: resta aperta l'indagine per lo spray al peperoncino

12/12/2018 - E' stato rimesso in libertà ed è tornato a Senigallia il 17enne che era stato arrestato perchè trovato in possesso di 200 grammi di droga, il giorno dopo la strage di Corinaldo. Il ragazzo è al centro di due indagini distinte.

La prima riguarda il possesso di droga, motivo per il quale è stato arrestato. Il giudice del Tribunale dei Minori mercoledì lo ha rimesso in libertà perchè non ci sarebbero i presupposti per la misura cautelare in carcere. La droga trovata nel residence di Senigallia apparterebbe agli altri due ragazzi, maggiorenni, arrestati insieme a lui e che invece restano in carcere.

La seconda indagine riguarda invece lo spray al peperoncino spruzzato alla Lanterna Azzurra e che ha poi scatenato il fuggi fuggi che ha provocato una vera strage con sei morti e oltre cento feriti. Il giovane era stato indicato da alcuni testimoni come il presunto autore ma il ragazzo, il cui interrogatorio è stato secretato, avrebbe respinto ogni addebito. Anche gl inquirenti del resto propondono più per l'ipotesi che ad agire sia stata una banda che avrebbe agito con la finalità magari di compiere furti o rapine essendo improbabile che una sola bomboletta spray possa diffondersi in tutta la discoteca.






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2018 alle 19:44 sul giornale del 13 dicembre 2018 - 505 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2oW