Tariffe, amministrazione comunale: 'Ma quale aumento?'

bilancio 1' di lettura 17/12/2018 - Nessuno degli aumenti delle tariffe denunciate dal consigliere comunale Andrea Binci risponde a verità.

Nell’ordine:
1. le tariffe delle operazioni cimiteriali non sono affatto cresciute: semplicemente, per chi sceglie la tumulazione a terra, si farà pagare contestualmente inumazione (350 euro) ed esumazione obbligatoria dopo 10 anni (309 euro), evitando, come spesso accade che, trascorso un decennio, i familiari o risultano non più rintracciabili o comunque non paghino una spesa che avevano rimosso dai loro pensieri malgrado fosse già prevista;
. le spese per la convocazione della conferenza dei servizi sono in realtà diminuite rispetto al passato: prima si pagavano 950 euro (480 euro per diritti e 470 euro di media per pubblicazioni obbligatorie nei quotidiani), ora se ne verseranno complessivamente 850;
3. i diritti di istruttoria per chi presenta tramite Pec le pratiche allo Sportello unico per le attività produttive e per l’edilizia sono esclusivamente un modo per disincentivare la consegna per mail (che poi il personale comunale deve caricare nel sistema); in realtà avvalendosi direttamente del portale su internet non si paga alcunché e peraltro, da quando è stato attivato con pieno apprezzamento da parte dei vari professionisti, nessuno utilizza più la tradizionale Pec.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2018 alle 12:27 sul giornale del 17 dicembre 2018 - 159 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Gw





logoEV