Binci (PD) replica all'amministrazione comunale

Andrea Binci 1' di lettura 23/12/2018 - Per come sono i risultati della pulizia delle strade e dei marciapiedi cittadini la tassa sui rifiuti per davvero dovrebbe essere diminuita, visto che con la TARI paghiamo anche questa.

Come ho già detto in precedenza la TARI per il 2019 aumenterà dello 5,6% per la parte variabile. Quanto alla sbadierata diminuzione della parte fissa, il Comune si guarda bene dal dire che la stessa sarà di un misero 0,2% per la grande maggioranza delle fasce, praticamente questa componente rimarrà identica all’anno prima. Ma dal Municipio si scordano anche di dire che la parte fissa di questa tassa era stata già aumentata del 10,8% nel 2018, quando era aumentata anche la parte variabile.

Di conseguenza l’incremento medio in due anni è del 15% per la parte variabile e del 10,6% nella parte fissa. Quindi se c’è qualcuno che dà i numeri, forse è meglio andarlo a cercare dentro il Comune. So bene che ci sono anche fattori esterni che incidono sulla determinazione della TARI e nessuno lo nega, ma è anche vero che con la TARI paghiamo anche per quelli che non l’hanno pagata, visto che sono stati messi a costo Euro 300.000 ca. di crediti inesigibili, come è emerso nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, ed un maggiore controllo forse avrebbe attenuato questa voce.

Purtroppo anche in questo caso continua la politica di questa Amministrazione, ovvero se le cose vanno bene è un merito suo, se lo cose vanno male la colpa è sempre di qualcun'altro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2018 alle 14:47 sul giornale del 24 dicembre 2018 - 944 letture

In questo articolo si parla di attualità, Partito Democratico Jesi, Andrea Binci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Ma





logoEV