PRC: "Disobbedire a Salvini"

Partito della rifondazione comunista 05/01/2019 - La scelta del sindaco di Palermo Leoluca Orlando di non rispettare le norme del cosiddetto “decreto sicurezza” nelle parte che vieta ai Comuni la possibilità di rilasciare la residenza a quei migranti a cui scade il permesso di soggiorno è un atto di alto valore costituzionale.

Quel divieto significherebbe infatti impedire a migliaia e migliaia di persone di usufruire dell’ assistenza sanitaria, di non poter più avere la scuola per i propri ragazzi, ne alcun altro diritto, più in generale mettere nell’ illegalità persone che da tempo vivono e lavorano nel nostro Paese.

Certo questa azione sembra tardiva e parziale, certo il decreto Minniti conteneva già i prodomi di questa inciviltà, tuttavia è una scelta importante e Orlando non va lasciato da solo.

Già altri sindaci sembrano intenzionati a seguirne la rotta. Per questo vogliamo offrire il nostro contributo a questa battaglia.

Invieremo a tutti i consiglieri comunali della provincia il testo di un ordine del giorno, affinchè, chi sente il dovere democratico del confronto, lo sottoponga al dibattito e soprattutto con la speranza che tanti Comuni della nostra provincia obbediscano e scelgano i valori della Costituzione.


da Partito della Rifondazione Comunista
Federazione di Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2019 alle 17:45 sul giornale del 07 gennaio 2019 - 1110 letture

In questo articolo si parla di attualità, Partito della Rifondazione Comunista-Federazione di Ancona, Rifondazione Comunista Senigallia, rifondazione comunista jesi, rifondazione comunista Chiaravalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a22w