Associazione Luca Coscioni: minacce dei consiglieri Lega, solidarietà al Circolo UAAR di Ancona

associazione Luca Coscioni Ancona 16/01/2019 - Esprimiamo solidarietà al Circolo UAAR di Ancona per le minacce di censura ricevute da parte di tre consiglieri regionali della Lega Nord – Marche e dal “Il Popolo della Famiglia “ unitisi in questa crociata contro il diritto dei cittadini di poter scegliere di cosa fare della propria salute.

Ricordiamo che tale materia è normata per legge dall’art. 4 della Legge 219 del 22 dicembre 2017, entrata in vigore il 31 gennaio 2018. Il DAT acronimo di disposizioni anticipate di trattamento, comunemente definito "testamento biologico" o "biotestamento “ad oggi sono ancora legge dello stato, anche se alcuni sembrano ignorarlo. Il medico è tenuto al rispetto delle DAT.

Rammentiamo che la relazione fra medico e paziente è fondata sul rispetto della libertà di scelta e improntata alla condivisione delle responsabilità e che si fonda sulla reciproca fiducia, sul riconoscimento dei rispettivi ruoli, sulla lealtà reciproca, sul rispetto dei valori della persona senza distinzione di razza o credo religioso Art.32 della Costituzione.

Ai novelli censori della libertà dell’individuo chiediamo il rispetto per le scelte individuali e la libertà sancita dallo stato laico e di diritto sulla scelta di farsi curare da medici con i quali si possa avere una relazione fiduciaria, libertà che al momento sembra voler essere messa in discussione da frange retrograde che si aggirano nella sanità marchigiana. Teniamo a precisare che la salute dei cittadini interessa, ad alcuni, solo quando può far nascere sterili polemiche per assurgere alle cronache dei rotocalchi.

Abbiamo come Associazione Coscioni proposto più volte a tutte le forze politiche presenti in regione una nostra fattiva collaborazione, ma ci siamo scontrati con un vero e proprio muro di gomma eppure siamo una Associazione che si occupa da decenni di ricerca scientifica, sanità, disabilità in campo nazionale e internazionale con fini no profit. Una domanda sorge spontanea perché si interloquisce con soggetti occasionali e non si cerca un costruttivo e fattivo confronto con noi?

Il nostro motto è: DAL CORPO DEI MALATI AL CUORE DELLA POLITICA, nonostante tutto continueremo ad occuparcene dei problemi delle persone vere e non di quelle che amano fare notizia, anche per un solo giorno, per fare le belle figurine sulla carta stampata!

Fra le due immagini, qua sotto, sapreste dire quale è la più cruenta?


da Associazione Luca Coscioni
cellula di Ancona







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2019 alle 18:01 sul giornale del 17 gennaio 2019 - 359 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, Associazione Luca Coscioni