Coordinamento Donne, l'assessore Campanelli: "Nessuno sarà escluso"

1' di lettura 22/01/2019 - “Non vi è la minima volontà di escludere le donne della minoranza dalla discussione sulla costituzione del Consiglio delle Donne".

"Anzi, non vi è la volontà di escludere proprio nessun componente della minoranza, maschio o femmina che sia.

L’incontro del 4 febbraio a cui è stato invitato il Coordinamento delle Donne è semplicemente stato fissato per dar corso ad una richiesta della maggioranza di un proprio approfondimento della bozza che lo stesso Coordinamento ha proposto per l’approvazione in Consiglio comunale”.

Così l’assessore alle pari opportunità Marisa Campanelli smorza sul nascere qualsiasi polemica per la costituzione, per la prima volta nella nostra città, di un organismo di rappresentanza del mondo femminile. “Stiamo provando a costruire qualcosa di importante e di inclusivo - ha aggiunto la Campanelli - figuriamoci se possiamo permetterci di farlo escludendo qualcuno. Prova ne sia che a tutti i consiglieri, di maggioranza e minoranza, ho messo a disposizione la bozza proposta dal Coordinamento delle Donne rispetto alla quale il confronto sarà aperto, coinvolgerà tutti, punterà a raccogliere eventuali suggerimenti, proposte e integrazioni costruttive e condivise”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2019 alle 13:16 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 617 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3v5





logoEV