Il Coordinamento Antirazzista aderisce alla mobilitazione “Ancona porto aperto-No alla legge insicurezza”

07/02/2019 - Il Coordinamento Antirazzista di Jesi lancia la partecipazione all’evento “Ancona Porto Aperto-No alla Legge Insicurezza”, che si svolgerà nel capoluogo nella giornata di sabato, con concentramento in Piazza della Repubblica alle ore 11. Da Jesi sarà possibile spostarsi insieme mettendo in comune i mezzi di trasporto per chi ne avesse necessità, l’appuntamento è per le 9e30 presso Porta Valle.

La giornata è stata lanciata dal MAM (Movimento Antirazzista Marche) all’interno delle mobilitazioni indette in tutta Italia per la prima settimana di febbraio da #indivisibili dopo la grande manifestazione di Roma del 10 novembre scorso, e che si concluderanno il 10 febbraio a Macerata con l’assemblea nazionale di #indivisibili ad un anno di distanza dallo straordinario corteo antifascista e antirazzista che ne ha attraversato le strade.

Abbiamo scelto di manifestare al porto di Ancona, simbolo della città e luogo dove si registrano i respingimenti dei rifugiati che cercano di entrare in Europa e dove tanti ragazzi senza nome, hanno perso la vita schiacciati dai tir dove erano nascosti.

Come Coordinamento Antirazzista facciamo appello a tutti i singoli e le realtà collettive alla partecipazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2019 alle 16:55 sul giornale del 08 febbraio 2019 - 456 letture

In questo articolo si parla di jesi, ancona, coordinamento antirazzista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a35Q