Indennizzi per i proprietari di terreni soggetti a servitù venatoria, Bisonni: “La Regione deve pagare”

Cacciatori 23/03/2019 - Il Consiglio regionale delle Marche martedì prossimo discuterà la mozione del consigliere Sandro Bisonni sulle indennità destinate ai conduttori ed ai proprietari di fondi soggetti a servitù venatoria, ricompresi nel territorio marchigiano.

L’atto impegna il Presidente e la Giunta regionale ad individuare un ufficio a cui attribuire la competenza relativa agli indennizzi, assegnandogli il fondo regionale istituito per la concessione delle stesse indennità e prevedendo un aumento delle somme a disposizione, così da poter fornire un’adeguata risposta alle giuste aspettative dei proprietari dei fondi.

“Il meccanismo attuale – spiega Bisonni – porta ad una serie di rimpalli di competenze che ha portato alla quasi totale mancanza di rimborso in riferimento alla numerose domande pervenute.”

“Sono convito - prosegue Bisonni – che tutti i proprietari e i conduttori di fondi utilizzati anche in parte a fini venatori siano fortemente indignati per il mancato rimborso delle somme a loro dovute e pertanto non sarebbero da condannare se facessero sentire la loro voce per far valere il proprio diritto sancito dalla legge.”

“Martedì prossimo - conclude Bisonni – vedremo se i Consiglieri, che a parole in più occasioni si dicono schierati dalla parte degli agricoltori, avranno la coerenza di votare questa misura tesa a rimediare ad una palese ingiustizia o se al contrario inventeranno stravaganti scusanti per non dar seguito ai loro impegni”.


da Sandro Bisonni
Consigliere regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2019 alle 17:05 sul giornale del 25 marzo 2019 - 831 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, caccia, macerata, cacciatori, Sandro Bisonni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Gi





logoEV