Parchi e aree verdi, giardinieri all'opera

12/04/2019 - Sono una decina i giardinieri impegnati in questi giorni nello sfalcio delle aree verdi pubbliche cittadine.

Obiettivo è arrivare alla data del 15 aprile (lunedì prossimo) con un primo taglio completo nei parchi pubblici, nelle aree verdi di quartiere, lungo le pertinenze stradali urbane ed extraurbane.
Secondo l’appalto, giunto al terzo ed ultimo anno, l’altezza dell’erba dovrà variare, nel periodo compreso tra metà aprile e tutto settembre, da un minimo di 20 centimetri ad un massimo di 40 a seconda della vocazione delle aree, ovviamente con particolare attenzione a quelle frequentate da bambini, famiglie e persone anziane.

I giardinieri in forza alla stessa ditta aggiudicataria dei lavori, avevano completato nei mesi scorsi la potatura di alberi (ben 750 nel triennio), procedendo anche all’abbattimento delle piante malate o pericolanti.

Per gli sfalci e le potature la spesa del Comune è pari a circa 250 mila euro annui, comprensivi anche del ripristino di alcuni giochi nei parchi pubblici (come la piramide recentemente installata in quelli di Viale Cavallotti) e dell’impiego delle 16 caprette che stanno brucando l’erba lungo la scarpata di Via Binda sotto il controllo di Carlo Pelonara. La presenza di questi animali ha anche finalità didattiche con visite delle scolaresche della città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2019 alle 15:08 sul giornale del 13 aprile 2019 - 800 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6r5





logoEV