Lapide Magnani e Panti, Fiordelmondo (PD) chiede la sistemazione e coinvolge gli studenti

16/04/2019 - Il consigliere del PD Lorenzo Fiordelmondo ha presentato una mozione, iscritta all'o.d.g. del prossimo consiglio comunale del 30 aprile 2019, ad oggetto: "ripristino della lapide commemorativa e del luogo della fucilazione dei partigiani Panti e Magnani, proposta anche per gli studenti".

Il sottoscritto Lorenzo Fiordelmondo, consigliere comunale del Partito Democratico di Jesi, presenta la seguente

MOZIONE – ex art 39 del Regolamento Comunale

Il Consiglio Comunale di Jesi,

Premesso che

- l'8 febbraio 1944 un plotone di fascisti al comando del console Gardini fucilò Magnani Armando, partigiano, sotto il muraglione del brefotrofio di Via Delle Orfane/Via XX settembre ed il suo corpo resterà abbandonato sul luogo dell'esecuzione fino a sera;
- il giorno dopo, il 9 febbraio 1944, nello stesso luogo venne fucilato Primo Panti, muratore jesino, anch’esso partigiano, catturato in un rastrellamento a Staffolo;
- nel luogo dell’esecuzione è presente una lapide commemorativa in marmo; - sul muro in cui furono uccisi i due partigiani e su cui poggia oggi la lapide, sono ancora visibili i grossi fori dei proiettili risalenti al momento della loro fucilazione

rilevato altresì che:

- la lapide commemorativa ad oggi risulta non in perfette condizioni;
- le tracce della fucilazione dei due partigiani, ancora rinvenibili e ben visibili in loco, sono elementi in grado di raccogliere un tratto autentico della storia della nostra comunità cittadina, in occasione dei difficili momenti che precedettero la sua liberazione;
- la cultura democratica e l'educazione alla memoria della Resistenza sono strettamente connesse ed alimentano i valori dell'educazione alla pacifica convivenza civile;
- la vicenda è riportata anche quale fatto saliente nella pubblicazione dal titolo "L'anno più lungo – (25 luglio 1943 - 20 luglio 1944)” di Giuseppe Luconi, importante giornalista e memoria storica della nostra città;

IMPEGNA

il Sindaco e la Giunta ad attivarsi al fine di:
- dare impulso ad un progetto di riqualificazione del luogo della fucilazione dei Partigiani Panti e Magnani, verificando altresì la possibilità di rendere partecipi, di tale impegno, gli studenti del Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” affinchè, attraverso il loro estro giovanile e le loro capacità artistiche, possano conferire maggior lustro alla traccia storico culturale, ancora presente nella nostra città.






Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2019 alle 11:08 sul giornale del 17 aprile 2019 - 492 letture

In questo articolo si parla di Lorenzo Fiordelmondo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6zV