Biodigestore alla Coppetella, il parere della CNA

3' di lettura 18/05/2019 - Il Responsabile territoriale della CNA era presente alla presentazione dell’analisi di fattibilità tecnica ed economica del nuovo impianto di biodigestione della massa organica prodotto dall’ambito provinciale.

Il dimensionamento ed il traffico In base alla presentazione effettuata dall’azienda IGW l’impianto riceverà all’incirca 70 tonnellate di materiale organico proveniente dai rifiuti delle utenze domestiche il c.d. “umido” e dagli sfalci e dalle potature. Questa massa sarà trasportata da circa 12 camion al giorno da tutto l’ambito provinciale (l’impianto è dimensionato per accogliere la porzione di massa organica della provincia e non di più).

Come Funziona l’impianto
Verrà quindi processata al fine di eliminare quella piccola percentuale di materiali che erroneamente sono finiti in questa porzione di raccolta differenziata. L’impianto utilizza un “digestore” anaerobico chiuso (cioè non comunicante con l’esterno) che viene mantenuto ad una temperatura costante di 55°C necessari per avere la reazione di fermentazione anaerobica da parte dei batteri.

Il Biogas
Questo processo di Fermentazione genererà una parte gassosa (il biogas) ed una parte solida. Il biogas è formato in gran parte da Metano e da altri gas come l’anidride carbonica, per separare il metano viene utilizzata una “colonna di lavaggio” nella quale dell’acqua viene spinta ad una determinata pressione in senso opposto a quello del biogas, l’anidride carbonica viene in questo modo sciolta in acqua ottenendo per differenza il bio-metano puro al 98-99% che potrà essere immesso nella rete domestica o nelle bombole dei veicoli tramite un distributore, mentre l’anidride carbonica estratta dall’acqua potrà essere venduta ad aziende che la usano nei loro processi industriali.

Il trattamento della massa solida La parte solida rimanente a seguito della fermentazione anaerobica viene pompata in delle camere di essiccazione e trattamento (assieme agli sfalci e alle potature) in cui viene immessa aria sotto pressione, andando a produrre fertilizzante sotto forma di terriccio da immettere nel mercato agricolo. Questa parte dell’impianto sarà dotata di dispositivi per il filtraggio dell’aria che per legge dovranno prevedere l’installazione della tecnologia più avanzata disponibile.

I pro

• Produzione di energia da fonti rinnovabili

• Risparmio del costo di conferimento

• 15 posti di lavoro in impianto

• Indotto per la costruzione e manutenzione dell’impianto

I contro

• Costruzione di un impianto in una zona storicamente interessata da attività ad alto impatto ambientale

• Necessità di decidere entro fine Luglio per non perdere i contributi

Il Parere di CNA
“Il Bio-digestore in progetto presenta sicuramente dei vantaggi di natura economica ed è anche in linea con le attività da mettere in pratica per perseguire una politica di sempre minor impatto ambientale delle attività umane, ma al tempo stesso vanno attentamente valutate le comprensibili preoccupazioni di chi in quell’area ci vive. Il poco tempo non è la condizione migliore per prendere una decisione ponderata ed invitiamo l’amministrazione ad accelerare il più possibile la tabella di marcia di incontri pubblici con i cittadini ed associazioni di categoria.” Il Presidente di CNA Jesi Alberto Possanzini

“Va considerato che l’area della Coppetella risulta migliore rispetto alle altre per questioni di natura tecnica, ad esempio la vicinanza con l’uscita della statale 76 permette un facile collegamento con l’impianto da parte dei mezzi pesanti, da non sottovalutare anche la vicinanza dell’allaccio del gasdotto SNAM ad una pressione che non richiede ulteriori strumenti di pompaggio che aumenterebbero il costo dell’impianto. Questo impianto è un primo passo per la realizzazione dell’economia circolare, soluzione concreta, ai problemi ambientali del pianeta.” Il Presidente provinciale CNA Settore Costruzioni Giampiero Cardinali.






Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2019 alle 07:26 sul giornale del 20 maggio 2019 - 1838 letture

In questo articolo si parla di lavoro, impresa, CNA jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7C6