Chiaravalle: “Prendiamo in mano i nostri libri e le nostre penne"

3' di lettura 10/06/2019 - Inaugurata una donazione di libri per ragazzi da parte del Kiwanis e premiate le classi di primaria partecipanti a un concorso di scrittura creativa.

Mercoledì 5 giugno si sono tenute a Chiaravalle due iniziative che hanno messo al centro l’attenzione alle nuove generazioni e la promozione della lettura e della scrittura. Nel pomeriggio è stata inaugurata presso la Biblioteca Comunale “Massimo Ferretti” una dotazione di 90 volumi (45 albi illustrati e 45 graphic novel) acquistati grazie al Kiwanis Ancona Nord, che ha devoluto a tale scopo il ricavato di una serata benefica svoltasi a teatro qualche mese fa. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte, assieme ad una delegazione del club, la presidente in carica Gloria Giovagnoli, l’assessore alla cultura e alla pubblica istruzione Francesco Favi, la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Rita Levi-Montalcini” Annamaria Natalini e, in rappresentanza del Consiglio Comunale dei Ragazzi e dell’intera popolazione giovanile del territorio, le studentesse Bianca Barchiesi e Giovanna Didone.

Il Kiwanis Ancona Nord non è nuovo a collaborazioni con il Comune di Chiaravalle e a donazioni a favore dei più giovani: cinque anni fa furono messe a disposizione varie borse di studio per gli studenti che avevano superato l’esame di terza media con risultati eccellenti; e più recentemente sono stati acquistati dei giochi per il parco Allende.

A seguire, presso il Teatro Comunale, si è tenuta la cerimonia di premiazione de “La signora dei ranocchi e altre storie qua e là per Chiaravalle”: un concorso di scrittura creativa promosso dal Comune in collaborazione con gli Istituti Comprensivi locali e rivolto alle classi quarte e quinte di scuola primaria. Il progetto ha tratto ispirazione da due libri presentati lo scorso anno: “La signora dei gomitoli e altre fiabe su e giù per l’Italia” di Gisella Laterza (scrittrice bergamasca di origini chiaravallesi) e “La mia città Chiaravalle”, un quaderno operativo scritto da Claudia e Marilena Masiero e illustrato da Paolo Masiero per far scoprire ai più piccoli caratteristiche e particolarità del territorio. Il progetto consisteva nell’ideazione e nella stesura da parte di ogni classe di una storia ambientata a Chiaravalle, di genere a piacimento ma che avesse come spazio riconoscibile la cittadina, con personaggi inventati e/o reali.

Delle classi partecipanti (4ª A-B-C dell’I.C. “Maria Montessori”, 5ª D-E dell’I.C. “Rita Levi-Montalcini”) sono risultate vincitrici, in base alle valutazioni della giuria di qualità, la 4ª C con “Al di là della parete” e la 5ª E con “Il furto alla manifattura”: racconti che gli alunni hanno letto sul palco, per poi essere premiati dall’assessore Favi e dall’autrice Claudia Masiero. Tutte e cinque le storie verranno pubblicate in un opuscolo edito dal Grillo Parlante e finanziato dal Comune di Chiaravalle e dal Kiwanis, che ha preso parte anche all’evento a teatro.

Particolarmente soddisfatto l’assessore Favi, per il quale iniziative come queste fanno proprio lo spirito di quanto afferma la giovane attivista e premio Nobel per la pace Malala Yousafzai: “Prendiamo in mano i nostri libri e le nostre penne. Sono le nostre armi più potenti”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2019 alle 17:35 sul giornale del 11 giugno 2019 - 2998 letture

In questo articolo si parla di cultura, chiaravalle, Comune di Chiaravalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8sr





logoEV