Monte S. Vito: biodigestore, il sindaco Cillo replica al PD provinciale

2' di lettura 16/06/2019 - "Chi governa ha il dovere della chiarezza”. Giustissimo, sacrosanto. Ineccepibile. Prima però di tener conto di ciò, occorre sempre valutare chi è a parlare. 

E se a parlare è l'attuale segretario del Pd provinciale nonché ricordiamo ancora una volta l'ex Sindaco di Monte San Vito fino al 26 Maggio u.s. Avv. Sartini, la cosa assume contorni paradossali.

Sarà bene infatti che la segreteria del PD provinciale, stranamente molto attiva sul tema e solo recentemente dopo le elezioni, prenda atto che la Sua segretaria quando era Sindaco nonchè componente dell'ATA non ha mai partecipato ad alcuna seduta (le presenze dell'Assessore delegato oltre ovviamente a non avere lo stesso peso politico di quelle di un Sindaco sono state molto poche rispetto alle sedute tenutesi dal 2017 ad oggi) e quindi in barba al precetto che “chi governa ha il dovere di fare chiarezza” non si ha mai espresso ufficialmente una posizione sulla questione né all'interno dell'ATA né in Giunta e nemmeno in Consiglio comunale (organismi deputati).

Se infatti l'ex Sindaco Avv.Sartini avesse partecipato con un suo delegato a tutte le sedute dell'ATA oggi saprebbe bene come sono andate le cose sulla localizzazione del biodigestore. Prendiamo quindi atto che non solo non partecipava ma nemmeno leggeva i verbali delle sedute, il che ci preoccupa enormemente.

Oramai, appare piuttosto molto evidente che dietro alla sollecitudine con cui ora viene chiesto di doverci esprimere chiaramente sul biodigestore, oltre agli interessi dell'ATA (di cui guardacaso i maggiori Comuni a guida PD hanno la maggioranza dei voti) vi sia il chiaro intento di utilizzare ciò per fare l'opposizione all'Amministrazione Cillo la quale invece si è già espressa in maniera CHIARA sia sui comunicati emessi sia nella prima seduta di consiglio comunale odierna. Probabilmente, il Segretario provinciale Avv. Sartini è troppo intenta a fare opposizione da non accorgersi di ciò che sta accadendo.

Oltre al fatto che dispensa consigli su come agire mentre quando era in maggioranza non ha fatto mezza cosa di ciò che oggi invita a fare agli altri.

Comunichiamo quindi che abbiamo intrapreso un percorso già comunicato al Consiglio ed ai cittadini e d'ora in poi sul tema parleremo con atti. Ci esprimeremo quindi solo a seguito dei nostri approfondimenti e non perché ce lo chiede una segreteria di partito.

Al PD provinciale chiediamo (e siamo certi che l'avremo) di operare al fine di addivenire ad una soluzione sulla chiusura del ciclo integrato dei rifiuti a livello provinciale redigendo finalmente il Piano di Ambito e di far presente a chi di dovere che una volta che le campagne elettorali finiscono, un partito come il loro deve lasciare spazio alle cose concretamente da fare e non alle sterili vendette elettorali


da Thomas Cillo

Sindaco di Monte San Vito





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2019 alle 18:15 sul giornale del 17 giugno 2019 - 1882 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san vito, sindaco, thomas cillo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8E0