Abbandono estivo di animali, alcuni consigli della consigliera Gregori

3' di lettura 21/06/2019 - Come ogni anno con l'arrivo dell'estate molti cani e gatti vengono abbandonati dai proprietari per poter andare in vacanza senza costi aggiuntivi e come a volersi liberare di un peso opprimente.

Al di là della retorica, che è vergognoso ed inumano abbandonare un animale che ci da un amore incondizionato e senza interesse come condivido totalmente, c'è sicuramente da sondare con attenta disamina un problema che ha correlazioni più profonde.

Confrontandomi con gli etologi e gli esperti del comportamento animale del canile di Jesi e Moie, che nella loro quotidianità affrontano situazioni di questo tipo e ancora più drammatiche tutto l'anno. Ne sortisce una situazione di abbandono legata soprattutto alla mancanza di comprensione che il cane per la famiglia è una risorsa, non un problema in più. Come mi verrebbe da dire, un altro componente della famiglia a tutti gli effetti! I bambini e gli adulti che si relazionano con cani e gatti ne traggono grandi giovamenti e soprattutto per i bambini è un aiuto a crescere più empatici e in grado di adattarsi alle diffidenze sociali e a relazionarsi con gli altri.

Molte persone a volte decidono di prendere un cane come mezzo per socializzare con gli altri proprietari e non, al parco e nelle passeggiate quotidiane.

Perché il problema di fondo è che questa società pur con gli smartphone ecc che dovrebbero azzerare le distanze, ci ha privati della nostra serenità e resi sempre più soli, individualisti e timorosi verso tutto quello che è nuovo.

Solo il rapporto con l'animale, il nostro cane e gatto, rimane puro ed incontaminato.

E allora qualche suggerimento pratico... Molti di voi come me, sicuramente ricordano che quando eravamo piccoli mentre i nostri genitori erano fuori, venivamo affidati alla dirimpettaia o ad altre persone che abitavano nel condominio, perché era una cosa normale. Questo aiuto scambievole tra i nostri genitori e gli altri condomini era una grande fonte di ricchezza. Che va assolutamente recuperata per i nostri amici a 4 zampe.

In vista dell'estate abbiamo tanti mesi per fare amicizia con chi ha cani e gatti nel nostro vicinato, gli animali a differenza dell'uomo nella loro diversità riescono a trovare una loro armonia.

Quindi costruire un gruppo Whastapp di supporto tra diversi propietari di cani p gatti per far fronte a giornate di assenza da casa potrebbe essere una valida alternativa a chi non può permettersi pensioni.

Si possono condividere esperienze e pareri che possono aiutarci nella vita di tutti i giorni.

In ultimo ricordo che adottare un animale non equivale a prendere un giocattolo, che una volta che si ha stancato abbandoniamo in qualche spigolo o gettiamo via. E' iniziare una relazione profonda con qualcuno che ci ama più di noi e chiede solo di essere amato.


da Silvia Gregori
Consigliere comunale FI





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2019 alle 12:36 sul giornale del 22 giugno 2019 - 1204 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, abbandono animali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Qa





logoEV