Jesi in Rima: sott'al sole de feragosto

1' di lettura 17/08/2019 - Una dedica di Marinella Cimarelli alla giornata più "calda" dell'estate: Ferragosto.

SOTT'AL SOLE DE FERAGOSTO

Que dighi moje mia, sott'a sto' sole?

Ma non te basta mai la tintarella,

eppo' tel dice tutti che si' bella,

je giri attorno come 'l Girasole!

Secondo te so' biango da fa' pena

"rsumij a na' caciotta" vai sbottanno,

prometto che la pijerò n'antranno

non me ttacca' la stessa cantilena...

Chi ha 'nventado l'uso de le 'bombe'

fatte coi pallu' riempidi d'acqua?

Gni' tanto qualcuno chi' me sciacqua,

ssa' gioventu' fa troppe cose strambe!

Dice "è na' Tradizio' ", e so' contento,

è quattro òlte che me schizza tutto,

sci' dendro l'acqua io non me ce butto

non te vie' 'l dubbio che me dai 'l tormento?

Piuttosto hai preparado le Lasagne?

Hai fatto 'l Sugo bòno e bello Unto?

Oggi vòjo magna' de tutto punto,

doma' me 'ngollero' sett'otto prugne!

FERAGOSTO è na' gran fadiga,

ma tocca falla non c'è nie' da fa'

chi' magna tutti, io que sto' a guarda'?

Dopo me venisse a pija' co' la lettiga!






Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2019 alle 08:22 sul giornale del 19 agosto 2019 - 1659 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesie, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Lt

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima