Maiolati: alla Fornace convegno su “Art bonus come attivatore di vantaggi economici e culturali per il territorio”

Biblioteca La Fornace di Moie 3' di lettura 18/09/2019 - Impresa & Cultura: un binomio capace di innovare e valorizzare il territorio. L’Art Bonus come attivatore di lavoro in rete. Vantaggi economici e culturali. Prospettive e buone pratiche nelle Marche” è il titolo della tavola rotonda in programma venerdì 27 settembre, alle ore 16, alla biblioteca La Fornace di Moie.

“Investire in cultura può contribuire allo sviluppo economico del territorio – spiega l’assessore alla Cultura e al Turismo Deborah Carè – ma per questo serve fare rete, tra pubblico e privato, e progettare insieme iniziative di senso che si colleghino alle identità dei territori stessi. Abbiamo a questo scopo invitato relatori che avvalorino, con dati, competenze e best practice, questa tesi. Per quanto riguarda il settore economico, si parlerà anche delle modalità di finanziamento di progetti culturali attraverso la formula dell’art bonus, uno strumento che permette notevoli vantaggi fiscali, facilitando così l’attività di mecenatismo”.

L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco Tiziano Consoli, dell’assessore Carè e di Simona Teoldi, dirigente del settore Beni e Attività culturali della Regione Marche.

Seguiranno una serie di interventi con professionisti ed esperti di grande spessore ed esperienza. Fabio Renzi, del Consiglio di amministrazione di Symbola, la Fondazione che promuove e aggrega le Qualità Italiane, farà una relazione dal titolo “Impresa è cultura”. Giannandrea Eroli, presidente della cooperativa Fuori Porta, specialista della gestione e valorizzazione del Patrimonio Culturale e progettista culturale, farà una ricognizione su “L'Art Bonus e le Marche”. Serenella Spaccapaniccia, dell’Ordine commercialisti Marche, parlerà di “Art Bonus: agevolazione fiscale come opportunità per imprese e professionisti”. Leonardo Zappanico, dell’omonimo Studio commerciale, spiegherà “Come si diventa mecenati”. Fabio Agabiti Rosei, di Confindustria Vallesina, parlerà de “L’approccio degli imprenditori verso l’Art Bonus”.

Ma non basta. Gianni Stefanini, direttore generale di Csbno, ossia il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest di Milano, esperienza nata nel 1997, e Stefano Colombini, responsabile dello stesso consorzio per il Progetto Imprese, racconteranno cosa succede fuori dalle Marche affrontando il tema “Biblioteche e imprese, ecosistema dell'innovazione”.

A parlare di buone pratiche sarà Andrea Compagnucci, responsabile marketing, comunicazione e fund raising dello Sferisterio di Macerata con una relazione dal titolo “Costruire una strategia Art Bonus”. Modererà la tavola rotonda Stefania Benatti, direttore della Fondazione Marche Cultura.

“Molti sostengono che il sistema delle biblioteche italiane – osserva il sindaco Tiziano Consoli – stia attraversando oggi un momento di malessere sia per una questione di risorse sia per la loro gestione. Abbiamo tentato di immaginare un percorso utile a superare questo malessere, partendo dal presupposto che la cooperazione è la leva in grado di migliorare l’efficienza e l’efficacia dei servizi bibliotecari. D’altronde i numeri dimostrano senza ombra di dubbio che la cultura è uno dei motori trainanti dell’economia italiana, uno dei fattori che più esaltano la qualità e la competitività del Made in Italy”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2019 alle 21:01 sul giornale del 19 settembre 2019 - 837 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baKm