Monte Roberto: il gruppo consiliare di minoranza "Amare riflessioni su operato nuova amministrazione'

5' di lettura 21/09/2019 - Non male come inizio! In poco più di tre mesi dall’inizio della legislatura, l’Amministrazione Comunale di Monte Roberto scopre le carte e mostra tutti i suoi limiti, soprattutto in fatto di rapporto con gli altri Enti.

Partiamo dalla sciagurata decisione di sciogliere il rapporto con Castelbellino, ovvero l’Unione dei Comuni di Castelbellino e Monte Roberto, non solo costruito con molta fatica dalla precedente Amministrazione ma considerato naturale per il legame che, da sempre, unisce questi due Comuni, soprattutto nella frazione di Pianello Vallesina. Uno scioglimento deciso già prima della campagna elettorale, prendendo in giro i cittadini ai quali, invece, nel programma elettorale venivano proposte cinque opzioni. Un’uscita effettuata con modalità bizzarre e sbagliate tanto che è dovuta intervenire la Prefettura a richiamare l’Amministrazione di Monte Roberto e a mettere ordine; un’uscita che ha incrinato i buoni rapporti che esistevano tra le due Amministrazioni; un’uscita che azzera tutto e che cancella quello spirito di collaborazione di cui tanto si parla ma dal quale tanti preferiscono star lontano; un’uscita che, al contrario di quanto promesso in campagna elettorale, quando si prometteva di implementare il servizio anche nelle ore notturne, ci lascia senza Vigili Urbani, tanto è vero che nel Documento Unico di Programmazione (DUP) presentato in Consiglio Comunale, non è indicata nessuna soluzione concreta; un’uscita che ci penalizza sul piano finanziario con la perdita dei finanziamenti statali e regionali destinati alle Unioni, somme che potevano essere utilizzate per accedere al mutuo per la costruzione della nuova scuola.

Sulla scuola, anzi sulle scuole.

Per quello che riguarda la Scuola Media “G. Pascoli”, ribadiamo la nostra ferma convinzione che sia stato giusto e doveroso aver dato l’incarico, per tramite dell’Unione dei Comuni, di effettuare le verifiche di vulnerabilità sismica. Per noi la sicurezza dei ragazzi va garantita a prescindere e senza avere per forza un “piano B”, come ci è stato detto in Consiglio Comunale. Infatti, secondo l’attuale Amministrazione, avremmo dovuto procedere a tali verifiche solo dopo aver individuato la sede per la nuova collocazione degli alunni. Senza tale individuazione, niente verifiche!!!

Ora, la soluzione trovata per questo anno scolastico soddisfa questa esigenza di sicurezza, ma, ovviamente, necessita di una programmazione pluriennale che deve prevedere il ritorno della Scuola Media a Pianello Vallesina. In questo senso, riteniamo che la somma di quasi 3.000.000 di euro per la costruzione della nuova scuola media inserita nel DUP, avrebbe dovuto essere accompagnata dal finanziamento di un progetto utile ad ottenere maggior punteggio nei prossimi bandi. Da parte nostra, comunque, ci sarà la massima collaborazione per la risoluzione di questo problema.

Va detto grazie all’Amministrazione Comunale di Maiolati Spontini, ai membri del Consiglio di Istituto del Comprensivo “C. Urbani” di Moie, alle Dirigenti scolastiche dei due Istituti Comprensivi, alle famiglie che hanno compreso il problema e che ne subiscono il disagio.

Relativamente alla chiusura dell’Istituto Agrario Salvati e della Villa che, come promesso in campagna elettorale sarebbe stata messa al centro della vita culturale del paese, dobbiamo lamentare la totale mancanza, da parte dell’Amministrazione Comunale di Monte Roberto, di un minimo di capacità di coordinamento. E’ vero che nella vicenda sono molti gli Enti coinvolti, il Comune, la Fondazione “S. Salvati” che ne è proprietaria, la Provincia, l’Istituto Scolastico, la Sovrintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio delle Marche, il Ministero delle Politiche agricole, ma proprio per questo l’Amministrazione avrebbe dovuto prendere la situazione in mano organizzando un tavolo comune che dettasse tempi, competenze e modalità.

Tale scollamento ha impedito, di fatto e prima dell’inizio dell’anno scolastico, l’abbattimento degli alberi pericolosi presenti nel Viale della Villa. Il disagio che stanno subendo le famiglie, costrette a dover accompagnare i propri ragazzi a Jesi e a frequentare la scuola in orario pomeridiano, è enorme e speriamo duri il meno possibile. Per non parlare, poi, del disagio subito dai ragazzi disabili che, in buon numero, frequentano tale scuola.

Perdonare tutti gli scivoloni che questa amministrazione sta facendo non è possibile perché qui non si tratta di inesperienza, visto che il Sindaco e 3/5 della Giunta non sono nuovi all’Amministrazione pubblica e non si tratta nemmeno di dare colpe all’Amministrazione precedente (patologia tutta italiana di cui evidentemente anche il nostro attuale Sindaco soffre). La campagna elettorale è finita! Ora è il momento di mettersi al lavoro per risolvere i problemi che sono lì fermi da decenni, mettendosi a disposizione dei cittadini.

Con questo comunicato il Gruppo consiliare di opposizione “INSIEME PER MONTE ROBERTO” non vuole dare origine ad una sterile polemica con la maggioranza al governo del nostro Comune, bensì dare il segno di una decisa volontà di informare tutti i cittadini di Monte Roberto circa le scelte operate dalla attuale Amministrazione comunale. Fra queste vogliamo ancora sottolineare quella che riteniamo fortemente sbagliata e penalizzante, ovvero quella dell’immediato azzeramento dell’Unione dei Comuni di Castelbellino e Monte Roberto. Una Unione che, invece, andava verificata, meglio e di persona, dagli attuali Amministratori e, magari, migliorata negli aspetti che si ritenevano più critici. Oggi non ci ritroveremmo, ad esempio, senza il corpo dei Vigili Urbani!

Un augurio, con il quale vogliamo concludere questo nostro intervento, è quello che si possa al più presto restituire la scuola agli studenti ed ai docenti dell’I.P.S.A.A “S. Salvati” e che i nostri alunni della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo “B. Gigli” di Monte Roberto possano, oltre a vivere una sereno e proficuo anno scolastico presso la nuova e bellissima struttura di Moie, ritornare al più presto a Pianello.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2019 alle 14:49 sul giornale del 23 settembre 2019 - 2848 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte roberto, insieme per monte roberto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baQx





logoEV