Calcio: Jesina, ormai è vera crisi

4' di lettura 06/10/2019 - Dopo una settimana di polemiche, silenzio stampa imposto dalla società e dimissioni a sorpresa di Micozzi, si aspettava una risposta dal campo.

Non si può certo affermare che la Jesina non abbia provato a rompere la pericolosa inerzia che la stava trascinando inesorabilmente verso la coda della classifica, ma purtroppo, quando la prima vittoria sembrava ormai matura, la squadra ha quasi smesso di giocare, subendo in tutto e per tutto la Vastese, che, con il suo superiore bagaglio di esperienza, ha portato a casa i tre punti.

Nulla da ridire sul piano dell’impegno, ma nell’ultimo quarto d’ora si è vista la faccia oscura di una squadra che sembra ancora in cerca di identità. Si è parlato di calo fisico ed in parte è vero, ma la squadra è sembrata cedere, dal punto di vista mentale. E non è un buon segnale. Sicuramente è proprio da qui che il tecnico Manuelli dovrà tornare a lavorare.

La Jesina parte bene e già al 4’ sfiora il vantaggio: cross di Cruz Pereira verso il centro dell’area, deviazione di Damiano, ma la palla finisce tra le braccia di Bardini.

Ancora un pericolo al 16’, su calcio d’angolo battuto da Nacciarriti, bel colpo di testa di De Lucia, che finisce di poco sul fondo.

Il vantaggio ospite arriva al 20’, nella prima occasione in cui i molisani si spingono in avanti. La spinta alle spalle di Barchiesi su Vincenzo Esposito costa il penalty. Realizza Dos Santos. 0-1.

Al primo attacco successivo la Jesina trova il pareggio (23’): tiro cross di Nacciarriti, che Bardini non riesce a trattenere, Cruz Pereira ribatte in rete. 1-1.

La partita è aperta, si rende ancora pericolosa la Vastese, ma Francesco Esposito sciupa un calcio di punizione da buona posizione, concludendo troppo centrale. Anconetani respinge.

Al 37’ bel contropiede di Damiano che vola verso l’area ospite, il cross per Cruz Pereira è però fuori misura e l’occasione sfuma malamente.

Al 38’ il fattaccio: gran tiro di Damiano respinto a terra da Bardini, ci prova immediatamente Cruz Pereira e il portiere ospite respinge nuovamente. Sulla corta respinta Cruz Pereira in scivolata e Bardini in tuffo arrivano contemporaneamente sulla palla. Quest’ultimo cerca il corpo a corpo con l’attaccante jesino con il più classico dei falli di reazione, scatenando una rissa alla quale prendono parte in parecchi. L’arbitro del match, Peletti di Crema, espelle Bardini e, a sorpresa, il capitano locale Marini, forse per qualche colpo proibito.

Il tecnico ospite deve sacrificare Stivaletta, che lascia il posto al secondo portiere Di Rienzo.

Il tempo si chiude con un calcio di punizione di Errico, addomesticato da Di Rienzo con qualche difficoltà.

La prima occasione della ripresa è della Vastese. Calcio d’angolo battuto da Ravanelli, sbuca Palumbo, ma Anconetani ben piazzato blocca la sfera.

Al 10’ la Jesina passa in vantaggio, grazie a un’azione pregevole: Cruz Pereira serve un pallone d’oro all’accorrente De Lucia, che porta la Jesina in vantaggio con una botta potente che non lascia scampo al portiere ospite. 2-1.

Nel finale la Jesina comincia ad arretrare, arriva a giocarsi il finale con poca energia fisica e soprattutto montale. La Vastese ne approfitta: al 39’ il calcio di punizione di Alonzi scavalca la linea difensiva di casa, ne approfitta Cacciotta che batte Anconetani con un diagonale angolato. 2-2.

Purtroppo non è finita, perché un minuto dopo (40’) Ballardini e Francesco Esposito vengono a contatto in area locale, anche stavolta il signor Peletti di Crema non ha dubbi e indica il dischetto. Di Palumbo la rete, che chiude e decide il match. 2-3.

Match che si chiude senza ulteriori sussulti, si vede chiaramente che la Jesina non assolutamente la forza per riaprire il match. Ora è vera crisi!

JESINA-VASTESE 2-3

Jesina: Anconetani, Verruschi (15’ st Maggioli), Ciurlanti, Nacciarriti (19 st Paialunga), De Lucia, Marini, Errico, Ballardini, Cruz Pereira (26’ st De Rose), Damiano (38’ st Moricoli), Barchiesi. All.: Manuelli.

Vastese: Bardini, Perocchi (1’ st Pollace), Giorgi, Cardinale, Cacciotti, Palumbo, Stivaletta (40’ pt Di Rienzo), Esposito Francesco, Ravanelli (9’ st Vittorio Esposito), Bardini (35’ st Cavuoti), Dos Santos (26’ st Alonzi). All.: Amelia.

Arbitro: Peletti di Crema.

Reti: 20’ pt Dos Santos (rig), 23’ pt Cruz Pereira, 10’ st De Lucia, 39’ st Pollace, 43’ st Palumbo (rig)

Ammoniti: 25’ pt Nacciarriti, 45’ pt F.Esposito, 4’ st Verruschi, 18’ st Cruz Pereira, 32’ st Ballardini e Damiano, 43’ st Errico, 46’ st Giorgi. Espulsi: 38’ pt Bardini e Marini.

Spettatori: 700 circa

Calci d’angolo: 3-3






Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2019 alle 19:12 sul giornale del 07 ottobre 2019 - 2183 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbl3