Chiaravalle: un nuovo centro per aiutare alunni e famiglie

1' di lettura 08/10/2019 - Un centro multidisciplinare composto da professionisti per migliorare la vita delle persone e dare risposte concrete a famiglie e studenti.

Si terrà sabato 12 ottobre negli spazi di corso Matteotti, 163 a Chiaravalle, l’open day del centro multidisciplinare “Si Può Fare”, formato da un team di professionisti in diversi settori che operano in sinergia tra loro: la dott.ssa Federica Natalucci, psicologa, esperta in disturbi specifici dell’apprendimento e psicoterapeuta ad indirizzo sistemico-relazionale, il dott. Silvio Macrini, psicologo, tutor scolastico, operatore di training autogeno, musicoterapeuta, la dott.ssa Eleonora Palmieri, logopedista e trainer di I livello del “Metodo Benso” e l’avv. Annamaria Repice, specializzata in diritto di famiglia e nella tutela dei minori e nei procedimenti inerenti al Tribunale dei Minorenni. Inoltre saranno presenti alla giornata di inaugurazione e alla presentazione del centro multidisciplinare una psicoterapeuta ad orientamento bioenergetico, un’arte terapeuta e degli educatori domiciliari.

L’iniziativa ha una sua peculiarità e rappresenta la prima esperienza del genere a Chiaravalle. Sarà possibile al centro Si Può Fare, affrontare tante tematiche, dal disagio dell’età adolescenziale, ai laboratori psicoeducativi, dalla terapia di coppia, alla psicoterapia individuale, al doposcuola specializzato ed al potenziamento cognitivo dei giovani con disturbi specifici dell’apprendimento e con bisogni educativi speciali. «La mission che accompagna il nostro progetto – dicono gli operatori di Si Può Fare - è rivolta alla promozione del benessere psicologico e alla presa in carico di situazioni di disagio e sofferenza. L’approccio multidisciplinare che riesca ad offrire risposte concrete e su misura per il singolo caso è complesso e deve essere affrontato in maniera sinergica e da diverse figure professionali».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2019 alle 13:42 sul giornale del 09 ottobre 2019 - 2051 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbpO