Cittadinanza onoraria a Liliana Segre, Italia Viva: "Preoccupante l’astensione del consigliere Giampaoletti"

italia viva 1' di lettura 11/11/2019 - Preoccupante l’astensione alla proposta di insignire della cittadinanza onoraria Liliana Segre. Nel dare le sue giustificazioni, il consigliere comunale neo-leghista Marco Giampaoletti fa la proverbiale “toppa peggio del buco”: benaltrismo, miopia etica, pedissequo vocabolario dettato dal suo “capitano” sono gli ingredienti del suo intervento sulla stampa.

Su una questione del genere tutte le forze politiche dovrebbero votare compatte. Italia Viva Jesi sostiene l’iniziativa promossa dal Comune di concedere la cittadinanza onoraria alla senatrice Segre, deportata a 14 anni nel campo di stermino di Auschwitz-Birkenau e alla quale in questi giorni è stata assegnata la scorta, resa necessaria dopo le minacce ricevute proprio grazie a retropensieri simili a quelli espressi dal “capo” di Giampaoletti.
Italia Viva invita tutte le forze politiche, sindacali e sociali ad appoggiare questo appello, che rappresenta il giusto modo per onorare i milioni di vittime della Shoah e per stigmatizzare i sempre più frequenti episodi di antisemitismo e intolleranza.
Se invece di ripetere gli ordini di scuderia del suo partito di recente adesione, Giampaoletti mostrasse spirito costruttivo e avesse appoggiato la proposta e magari, poi, a sua volta, avesse proposto altre cittadinanze onorarie, avrebbe fatto un servizio alla storia e alla cittadinanza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2019 alle 17:53 sul giornale del 12 novembre 2019 - 1254 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcFr