Monte S. Vito: dare voce con la foto, il comune aderisce al nuovo progetto di photovoice

1' di lettura 14/11/2019 - A Monte San Vito dal 10 novembre al 10 dicembre p.v. la sala del Voltone, presso il Centro Turistico “Carlo Urbani”, accoglie la mostra fotografica dei ragazzi ospiti del progetto SPRAR " Ancona Provincia d'Asilo" di cui l'ASP del Comune di Jesi è ente capofila.

Il photovoice è una metodologia di ricerca-azione partecipata che con il linguaggio fotografico cerca di incrementare e promuovere la partecipazione, la riflessione critica e l'auto espressione. Con questa tecnica le immagini diventano un vero e proprio linguaggio;attraverso le foto i protagonisti del progetto dimostrano la volontà di raccontarsi, di esserci, di far parte della comunità costruendo relazioni.

Il Photovoice è stato realizzato nella primavera del 2019 dalla fotografa Cristina Panicali, da Luca Marconi operatore della Cooperativa Vivereverde e ovviamente dai diretti interessati, i richiedenti asilo ospiti di questo progetto. Le fotografie sono corredate da didascalie elaborate dai ragazzi dello SPRAR che si sono messi in gioco con le loro storie condividendo emozioni e sogni per il futuro. Monte San Vito e' uno dei Comuni della provincia di Ancona che ha aderito al progetto SPRAR, il servizio del Ministero dell'Interno che in Italia gestisce i progetti di accoglienza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale.

L'Amministrazione ha deciso di far conoscere ai cittadini questo progetto e quindi le storie di queste ragazzi che vivono nel territorio perché la conoscenza è fondamentale per vincere i pregiudizi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2019 alle 12:07 sul giornale del 15 novembre 2019 - 1077 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san vito, comune di Monte San Vito, photovoice

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcNh





logoEV