Pallavolo: Lardini, cuore e batticuore. Chieri si arrende 3-1

4' di lettura 17/11/2019 - Set, game e match, come fin qui non le era ancora accaduto.

La Lardini conquista i primi punti al PalaTriccoli, soprattutto mette in cassaforte un successo utile per il futuro e fondamentale per il presente. La Reale Mutua Fenera Chieri si arrende 3-1, ma solamente dopo aver venduto carissima la pelle, fino all’ultimo punto. Una vittoria cercata, voluta e alla fine presa quasi con la rabbia da una Lardini che sul concetto di squadra ha costruito la sua partita.

La formazione di Schiavo è stata protagonista di due grandi set, ha subìto il ritorno di Chieri, complice anche un black out nella parte finale del terzo parziale, per poi ritrovare energia e caparbietà nel momento più importante del quarto periodo, con un finale da far spellare le mani al PalaTriccoli. Nicoletti e Partenio lanciano una Lardini (6-3) che serra le fila in difesa, prova a lanciarsi (9-5) e quando Chieri si rifà sotto (Guerra per il 9-8) si produce in un parziale di 6-1 (15-9) propiziato dall’ex Angelina (prestazione sottolineata dal premio MVP Moncaro), dagli interventi in seconda linea di Bisconti e dall’ace di Papafotiou. Sono tre errori filottranesi e il muro (prima Rolfzen, poi Akrari) a riportare sotto la Reale Mutua (18-16), la Lardini sale di tono in attacco (43% nel set), Partenio (attacco e servizio) e Nicoletti rimettono luce tra le due squadre (21-16). Dentro le ex Bosio e Mazzaro per Chieri, Nicoletti ha il braccio caldo, la Reale Mutua sbaglia due volte il servizio ed è l’opposta della Lardini (6 punti) ad apporre il sigillo sull’1-0 (25-21).

Il set vinto, il primo al PalaTriccoli, è una forte iniezione di fiducia per la squadra di Schiavo, solida nel muro-difesa, energica in attacco con Angelina e Nicoletti (12-6). Ci prova Meijers (12-9), ma Papafotiou sfrutta al meglio tutte le sue bocche da fuoco (51% in attacco nel set) e con i punti di Partenio, Angelina e Nicoletti la Lardini prende il volo (18-12). Grant allarga la forbice (23-16), la Fenera non alza bandiera bianca, sfrutta qualche imprecisione delle padrone di casa e torna a -2 con Akrari (23-21). Fondamentale si rivela il muro di Grant (24-21), poi ci pensa Partenio a fissare il 25-22 sul tabellone.

Filottrano tiene alta la pressione al servizio e sul turno di Nicoletti (anche un ace) fissa sul tabellone un 7-4 che passa anche per il muro di Partenio e la pipe di Angelina. La squadra di Bregoli prova a non perdere di vista una Lardini, che tuttavia sul nuovo turno in battuta di Nicoletti allunga il passo. Sulla combinazione Papafotiou - Grant e sul successivo slash della centrale statunitense Filottrano fissa il +6 (19-13). La strada sembra segnata, ma sul 20-15 il turno al servizio di Akrari (con due ace) dà il là al controbreak di 0-5 che rimette tutto in discussione (20-20). Perinelli (6 punti e l’83%) mette la freccia (22-23) e poi consegna la palla set a Chieri (23-24), sufficiente per accorciare il punteggio nel conto dei set, perché l’attacco della Lardini non trova il campo avversario.

Il set perso non lascia segni nella Lardini, che riparte di slancio e sull’ace di Partenio si porta sull’8-3. Ma è un Chieri (con titolare la diagonale Bosio – Meijers) che non molla mai, che si riporta sotto (9-7) e sfrutta al massimo il tempismo di Akrari a muro (5 per lei), il ribaltone arriva sull’ace di Perinelli (14-15). Il set si trasforma in un appassionante tira e molla: Guerra risponde a Grant (17-19), Perinelli ad Angelina (20-22). La Reale Mutua sbarra ancora la strada a muro (sempre Akrari), ma sul 21-23 la Lardini disegna il suo capolavoro finale: Angelina e Partenio cancellano il break di svantaggio (23-23), Nicoletti è micidiale al servizio: sul suo ace (il terzo del confronto) la Lardini rimette la testa avanti (24-23) e sul servizio successivo la ricezione lunga di Chieri consente a Grant di scagliare il pallone del definitivo 3-1.

LARDINI FILOTTRANO – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1

LARDINI FILOTTRANO: Papafotiou 2, Nicoletti 23, Grant 10, Mancini 1, Angelina 21, Partenio 18, Bisconti (L); Bianchini, Moretto. N.e.: Pogacar, Sopranzetti, Chiarot (L2), Pirro. All. Schiavo – De Persio.

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Poulter, Grobelna 6, Rolfzen 5, Akrari 11, Perinelli 18, Guerra 12, De Bortoli (L); Bosio 1, Mazzaro 6, Meijers 3. Lanzini, N.e.: Enright. All. Bregoli – Sinibaldi.

ARBITRI: Santi e Rolla.

PARZIALI: 25-21 (25’), 25-22 (25’), 23-25 (30’), 25-23 (26’).

NOTE: spettatori 1.200 circa. Lardini: battute sbagliate 17, battute vincenti 6, muri 6, ricezione 51% (34%), attacco 45%; Chieri: b.s. 10, b.v. 3, mu. 12, rice 60% (36%), att. 39%.

Premio MVP Moncaro: Giulia Angelina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2019 alle 21:04 sul giornale del 18 novembre 2019 - 330 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, filottrano, Lardini Filottrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcVy





logoEV