“Alza il triangolo al cielo”: attiviste, scrittrici e docenti a Palazzo dei Convegni

3' di lettura 21/11/2019 - Ogni 72 ore in Italia una donna viene uccisa da un uomo che lei conosce bene e che spesso ha le chiavi di casa.

“Amore da morire” è il titolo dell’incontro che si terrà nella Sala Maggiore di Palazzo dei Convegni il 22 novembre, ore 17.30, nell’ambito della mostra “Alza il triangolo al cielo. Corpi, parole e spazi delle donne in movimento 1968/2018”.

Di violenza maschile sulle donne parleranno Paola Moreschi, presidente della Casa delle donne di Jesi, e Marie Moïse, attivista, dottoranda in filosofia politica all’Università di Padova e Tolosa II, redattrice del periodico Jacobin Italia.

Sabato 23 novembre, ore 17.30 sempre a Palazzo dei Convegni, si parlerà di “Aborto sicuro” con Marina Toschi: ginecologa in pensione, già Consigliera di Parità della Regione Umbria e membro della rete pro-choice, si incontrerà con l’assistente sociale Loredana Galano.

Domenica 24 novembre sarà ospite Patrizia Caporossi: docente al Liceo Classico Rinaldini di Ancona, già dirigente provinciale dell’Unione Donne Italiane di Modena (1976-1978), è stata commissaria della prima Commissione delle Pari Opportunità delle Marche (1987-1991) e socia, sin dalla fondazione, della Società delle Storiche Italiane (1989), nonché promotrice dei Seminari Magistrali di Genere “Joyce Lussu” di Ancona (1995). Curatrice di seminari di formazione in tutta Italia e autrice di numerosissime pubblicazioni, Patrizia Caporossi parlerà de “L’Udi tra femminismo e neofemminismi” unitamente a Francesca Bartolacci presidente dell’Udi di Jesi e alle realtà femministe del territorio “Non una di meno Macerata”, “Movimento donne contro i fascismi di Senigallia”, “Sisters on the block di Fano”.

Chiuderà la mostra il 25 novembre, alle 17.30, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne: l’appuntamento con la scrittrice Sandra Petrignani sarà preceduto da una rappresentante dello Sportello antiviolenza di Jesi che illustrerà l’attività svolta nel corso dell’anno. Sandra Petrignani, autrice di numerose pubblicazioni tradotte in Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Spagna, Giappone, Argentina, Polonia e Svezia, parlerà di “Lessico femminile” insieme a Selena Morici della rete “Le ragazze sono in giro” (l’incontro è accreditato dall’Ordine dei giornalisti delle Marche).

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20, ad ingresso gratuito, fino al 25 novembre.

L’esposizione, a cura dell’associazione Orlando, è in collaborazione con il Centro documentazione ricerca e iniziativa delle donne della città di Bologna; Casa delle donne–sportello antiviolenza di Jesi; Spaziostello; Spi Cgil; La strada di Sergio; Ya Basta; Udi Jesi; Casa delle Culture; Anpi Media Vallesina; la rete Le ragazze sono in giro, filo conduttore di un percorso culturale che abbraccia geograficamente la Vallesina.

L’evento gode del patrocinio della Regione Marche, del Comune di Jesi e della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna, con il contributo della Coop Alleanza 3.0, Unipol Assicurazioni, Cna, Arci Jesi –Fabriano, Futura società cooperativa sociale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2019 alle 12:40 sul giornale del 22 novembre 2019 - 558 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc58